Pothos: corri a metterlo sotto la doccia e ci ringrazierai, ecco perché ora lo fanno tutti

Se hai in casa uno o più pothos e ami prendertene cura, corri a metterli sotto alla doccia: non crederai ai tuoi occhi quando lo vedrai

Pianta d’appartamento amata e diffusa soprattutto perché capace di adattarsi ad ogni condizione ambientale e facile da curare, il Pothos si caratterizza per una crescita rigogliosa e colorata, che arreda ogni angolo domestico dando un tocco di naturalezza e vivacità. Originario delle isole del Pacifico, è in grado di sopravvivere pressoché a qualunque condizione: siccità prolungata, polvere, angoli bui e caldo secco, se mettono alla prova ogni pianta portandola anche alla morte, per il Pothos non sono situazioni problematiche. Se anche tu ne hai in casa una, mettila subito sotto alla doccia.

Pothos: mettilo sotto la doccia
Pothos sotto la doccia: non crederai ai tuoi occhi (liquida.it)

Se dovete fare un regalo a qualcuno che compie gli anni o volete portare un presente a casa di amici, il pothos è decisamente la scelta giusta. In grado di sopravvivere anche al giardiniere con il pollice più nero di sempre, l’unico errore da non fare è quello di bagnarlo troppo poiché teme i ristagni idrici, che possono far marcire le sue radici. In doccia, però, ha un ruolo incredibile: mettilo subito, ecco cosa succede.

Pothos in doccia: mai più muffa

Ebbene sì: il Pothos, così come altre piante, se collocate sotto alla doccia o appese al vetro sono davvero in grado di assorbire tutta l’umidità presente nell’aria, riducendo il rischio di muffa negli angoli della stanza o sulle pareti. Un’altra pianta che svolge questa funzione è il Giglio della Pace, in grado anche di filtrare l’aria e renderla più pulita così come la Felce di Boston, nota anche come felce spada. Ecco però come agisce il Pothos, dove collocarlo e che effetti ha sulla salute e sul bagno in generale.

Pothos: mettilo sotto la doccia
Pothos sotto la doccia: non crederai ai tuoi occhi (liquida.it)

Se quindi avete un Pothos e non siete convinti della sua posizione in salotto, appendetelo alle pareti della doccia e lasciate che le sue foglie cadano verso il basso: se ben curato, è in grado di raggiungere addirittura la terra! Seguendo qualche accorgimento, potrete avere un bagno dall’aria perfettamente pulita e soprattutto priva di quella fastidiosa umidità, dannosa non solo per il corpo ma anche e soprattutto per le pareti della stanza. Inoltre, le vostre docce avranno il sapore e il profumo delle foreste tropicali e il vostro bagno avrà un tocco di stile che invidieranno tutti.

Impostazioni privacy