Elon Musk lancia la sua IA e avverte: Terminator è in arrivo nel mondo reale

Elon Musk colpisce ancora. Il visionario imprenditore dà il via a una nuova società di intelligenza artificiale con un severo monito: guai a sottovalutarlo. 

La notizia arriva mentre il fondatore di Meta, Mark Zuckerberg, segna un altro passo in avanti con i suoi piani nel campo dell’intelligenza artificiale. Elon Musk ha annunciato la creazione di una nuova società di IA, lanciando contestualmente un avvertimento contro il “Terminator” del prossimo futuro. Il visionario imprenditore ha twittato lo scorso 12 luglio: “Annuncio la nascita di @xAI. Uno nuovo strumento per comprendere la realtà”. E il sito web della società di IA ribadisce il concetto: l’obiettivo è “comprendere la vera natura dell’universo”.

elon musk avvertimento terminator arrivo mondo ideale
Le informazioni su xAI sono ancora poche e frammentarie, ma c’è da scommettere che ne sentiremo parlare sempre di più. (Ansafoto – Liquida.it)

Le informazioni su xAI sono ancora poche e frammentarie, ma c’è da scommettere che ne sentiremo parlare sempre di più. Per il momento, il gruppo che ci sta lavorando comprende ingegneri e sviluppatori di realtà del calibro di Microsoft, DeepMind e OpenAI. E nei giorni scorsi lo stesso Musk ha spiegato al pubblico di Twitter Spaces, dopo l’annuncio di xAI, che “è importante per noi preoccuparci di un futuro apocalittico per evitare che si materializzi”.

La nuova sfida di Elon Musk

Di recente era stato proprio Musk a chiedere di fermare la corsa globale all’IA. Il Nostro ha ribadito quel messaggio, confidando ai suoi follower che “se potessi mettere in pausa l’IA o l’IA molto avanzata – la superintelligenza – lo farei. Ma non sembra realistico”. Nel frattempo, come accennato, Meta di Zuckerberg sta lavorando a un prodotto AI per tener testa a ChatGPT. Il “papà “di Facebook aveva precedentemente rilasciato uno strumento di intelligenza artificiale gratuito per i ricercatori, come ha ricordato il Telegraph. Ora però il fondatore di Meta sta progettando una versione che potrà essere utilizzata dalle aziende.

elon musk avvertimento terminator arrivo mondo ideale
Fondamentale stabilire dei principi trasparenti che permettano di capire perché un’intelligenza artificiale sceglie di prendere o meno una certa decisione. (Ansafoto – Liquida.it)

Musk è tornato sul concetto di “morality”, cioè dell’etica che deve essere inculcata nelle intelligenze artificiali per poter funzionare. A suo dire, è fondamentale stabilire dei principi trasparenti che permettano a tutti di capire perché un’intelligenza artificiale sceglie di prendere o meno una certa decisione.

E i costi? Inizialmente lo strumento potrà essere utilizzato gratuitamente, ma più avanti sarà introdotta una tassa, ha riferito sempre il Telegraph. Dal canto suo, anche Google ha iniziato a lavorare all’ampliamento delle sue offerte nel campo dell’intelligenza artificiale. Il nuovo fiore all’occhiello di Big G, Bard, è stato aggiornato di recente per svolgere i servizi in altre 40 lingue.

Impostazioni privacy