Ahi mi ha punto! Cosa fare subito se ti punge un’ape (senza andare in panico!)

Sai cosa devi fare dopo che ti punge un’ape? Non devi andare in panico, ma applicare questi semplici ed utilissimi consigli!

Il terrore di ogni persona, non appena l’estate avanza un po’ di più, è essere punti da qualsiasi tipo di insetto possa esistere in natura. Sappiamo infatti che ci sono numerosi insetti che creano davvero molti problemi a noi esseri umani: ragni rossi, zanzare e soprattutto api. Tutti costoro possono pungere il nostro corpo, facendo sì che si gonfi, porti prurito e possa provocare (in casi estremi) anche una reazione allergica.

attenzione puntura ape
Come curare una puntura di ape (Liquida.it)

Ebbene come ci si può comportare in caso di puntura di ape? Vediamolo insieme di seguito. Tutto ciò che bisogna fare e non in seguito alla puntura.

Sei stato punto da un’ape? Ecco cosa devi fare

Le punture di insetto non sempre solo semplici da sopportare. C’è chi viene punto e neanche se ne accorge, chi viene punto, se ne accorge, ma non gli presta molta attenzione, perché di lì a poco scomparirà il ponfo e chi invece proprio non tollera queste punture, poiché ne è allergico. Sicuramente tra le punture ‘estive’ più pericolose troviamo quella dell’ape (vedi anche perché le zanzare pungono proprio te), che potrebbe provocare, in soggetti allergici, uno shock. Vediamo insieme, allora, cosa poter fare e cosa non in caso di puntura di ape.

rimedi istantanei puntura ape
I rimedi istantanei da applicare dopo una puntura di ape (Liquida.it)

La prima cosa da fare è sicuramente mantenere la calma, perché agitarsi potrebbero prolungare il problema e renderlo molto più grave di quello che è. La seconda cosa è eliminare il pungiglione che l’ape ha lasciato all’interno del nostro corpo: si sconsiglia vivamente di utilizzare delle pinzette, perché potrebbero rompere la sacca con il veleno e farlo fuoriuscire completamente, peggiorando la situazione. Al contrario invece deve essere estratto con una carta di credito e facendo molta pressione con le dita, come se volessimo schiacciare un brufolo. Tutto questo entro 20 secondi dalla puntura di ape.

A questo punto bisognerà mettere del ghiaccio sulla parte interessata e un po’ di crema lenitiva per calmare il prurito ed il dolore provocato dalla puntura stessa. Ovviamente questi sono i primi soccorsi da applicare subito, se si è fuori casa. Nel momento in cui si torna a casa, invece, si può applicare una crema antibiotica o cortisone, in modo da sgonfiare la puntura.

Molti pensano che la possibilità che si venga punti da un’ape sia anche dovuta al peso, all’alimentazione e cose simili. Non è stato scientificamente provato nulla del genere, ma potrebbero esserci alcuni cibi che, ingeriti, potrebbero aumentare la possibilità di essere punti.

Impostazioni privacy