WhatsApp, cambia tutto: gli stati non potranno più essere condivisi come prima, ecco come funzienerà

Gli utenti di WhatsApp non potranno più condividere gli stati sull’app come facevano prima. Ecco che cosa cambierà e come funzionerà: tutte le novità a riguardo.

L’app di messaggistica istantanea è in continua evoluzione. Gli sviluppatori sono a lavoro per fare in modo che i loro utenti abbiano il massimo dell’esperienza e che possano avere più funzionalità possibili. Lo strumento di comunicazione adesso consente di fare qualcosa che tante persone hanno chiesto da molto tempo.

WhatsApp cambiano gli stati
WhatsApp ha deciso di aggiornare gli stati – Liquida.it

WhatsApp continua sempre a stupire gli utenti con i continui e costanti aggiornamenti del software. L’obiettivo è sempre quello di migliorare le prestazioni dell’app. Lo strumento di messaggistica istantanea rimane la preferita in tutto il mondo, ma bisogna sottolineare come ci sono moltissimi competitor pronti a strappargli il primato. Proprio per questo motivo le funzionalità si rinnovano spesso e volentieri.

Tre le funzioni più usate su WhatsApp sono gli stati, questi funzionano esattamente come quelli di Instagram e sono una parte importante della vita quotidiana degli utenti che usano il servizio di messaggistica. Proprio per la loro importanza, l’azienda Meta ha deciso di modificare proprio questa funzionalità. Andiamo a vedere nel dettaglio che cosa cambierà.

Aggiogamento stati di WhatsApp: ecco che cosa cambia

Come in molti sapranno, gli stati di WhatsApp non sono altro che quelle importanti funzionalità dell’app che consentono agli utenti di condividere con i loro contatti foto, video e pensieri. La loro durata è di 24 ore, per poi non essere più visibile.

WhatsApp ha inserito l'opzione di condivisione automatica per gli stati
WhatsApp ha inserito l’opzione di condivisione automatica per gli stati – Liquida.it

Il team di Meta ha deciso di modificare al modo di condividerlo su Facebook, ma senza uscire dall’applicazione. Come in molti sanno, per condividere lo stato su Facebook, gli utenti dovevano condividerli manualmente perché non c’era l’opzione diretta. Ma il gruppo Meta adesso ha deciso di inserire l’opzione di condivisione automatica.

In poche parole, gli utenti avranno la facoltà di decidere se condividere in automatico nello stato di Facebook le storie che pubblicano nelle proprie storie. In pratica è esattamente quello che succede tra Instagram e Facebook. Per configurarlo bisognerà andare nelle impostazioni e modificare la propria sezione privacy. Sarà anche possibile controllare quali stati verranno pubblicati in automatico su Facebook e quali no, così da avere una visione più completa.

Grazie a questa nuova funzionalità, richiesta da tantissimi utenti in questi mesi, l’app di messaggistica istantanea di proprietà del magnate Mark Zuckerberg renderà molto più facile e veloce per gli individui condividere le proprie storie da un’app all’altra, senza fare il doppio lavoro.

Impostazioni privacy