Vuoi potenziare la tua memoria? Questi alimenti faranno la differenza

E’ possibile potenziale la propria memoria semplicemente mangiando gli alimenti giusti: scopriamo insieme quali sono quelli che fanno la differenza

Non tutti sanno che la memoria può essere potenziata mediante ciò che mangiamo. Ci sono alcuni alimenti infatti che aiutano a migliorare le proprie capacità mnemoniche e che dunque devono essere consumate con una certa frequenza.

Alimenti che potenziano la memoria
Ci sono alcuni alimenti che aiutano a prevenire l’Alzheimer – Liquida.it

Come sempre,  e dunque anche in questo caso, l’alimentazione risulta essere un alleato particolarmente valido della propria memoria che quando si è un pò più in là con gli anni può cominciare a dare qualche problema.

Di seguito vi sveliamo quali sono gli alimenti utili in tal senso e perché sono così efficaci. Si tratta di informazioni particolarmente interessate di cui è bene fare tesoro così da beneficiare delle proprietà degli alimenti.

Potenziare la memoria con i giusti alimenti: ecco quali

Da diversi studi è emerso che i cibi contenenti un quantitativo importante di vitamina D aiutano a migliorare la salute delle ossa e a contrastare le infiammazioni eventualmente in atto nell’organismo. Oltre a ciò, bisogna dire che i risultati di queste ricerche hanno anche evidenziato la sua capacità di migliorare le funzioni cognitive del cervello.

Gli alimenti che potenziano la memoria
La memoria può essere potenziata mangiando i giusti alimenti – Liquida.it

In particolare, Sarah Booth del Jean Mayer USDA Human Nutrition Research Center on Aging presso la Tufts University, ha spiegato che la vitamina D risulterebbe in grado di svolgere un’azione protettiva nei confronti del cervello, riducendo il rischio di andare incontro ad alcune patologie particolarmente serie come, ad esempio, l’Alzheimer. Ciò detto per poter beneficiare di queste proprietà è possibile integrare l’apporto di vitamina D mediante l’esposizione alla luce solare o semplicemente consumando alcuni alimenti in particolare.

A tal proposito, l’esperta consiglia di consumare regolarmente il salmone. Si tratta di un alimento che contiene un elevato quantitativo della vitamina in esame. A tal proposito il consiglio è quello di evitare di acquistare quelli d’allevamento in quanto ne contengono dosi minori. Non possono non essere citati anche i funghi. Da diversi studi è emerso che questi siano in grado di impedire il deterioramento cognitivo, in particolare dei ricordi. Proprio per questo è importante consumarli regolarmente al fine di evitare di andare incontro ad alcune forme di demenza.

Poi ci sono i tuorli che oltre a essere ricchi di vitamina D risultano essere una buona fonte di vitamina A e folati. Il tuorlo d’uovo inoltre risulta essere in grado di favorire il corretto sviluppo scheletrico per via della presenza di fosforo. Nelle persone affette da anemia inoltre risulta apportare una buona quantità di ferro. In ultima analisi c’è lo yogurt che è ricco di proteine che presiedono a fondamentali processi di formazione dei tessuti. Oltre a ciò, l’alimento in questione è ricco di vitamina D e di antiossidanti che aiutano a rinforzare il sistema immunitario e dunque migliorano la risposta ad eventuali attacchi da parte di agenti patogeni.

Impostazioni privacy