Vecchi cellulari che valgono una fortuna: l’esperto ci spiega come riconoscere se in casa ne hai uno raro

I collezionisti sono alla ricerca di rarità tra telefoni antichi ed edizioni limitate. Alcuni possono valere più di mille euro.

Negli ultimi anni, il mercato degli smartphone si è evoluto rapidamente con l’introduzione di nuovi modelli e tecnologie all’avanguardia. Tuttavia, ci sono ancora molti appassionati di telefonia che preferiscono i vecchi cellulari, quelli che hanno segnato un’epoca e che ora sono diventati oggetti da collezione, raggiungendo prezzi sorprendenti sul mercato.

I telefoni vecchi possono valere molti soldi per i collezionisti.
Il Mobile Phone Museum è stato ideato da Ben Wood nel 2004. Da allora, conserva molti modelli amati dai collezionisti di telefoni (Foto mobilephonemuseum.com)

In particolare, i vecchi telefoni cellulari degli anni ’90 e 2000 sono molto ricercati dai collezionisti, in quanto rappresentano una testimonianza storica del passaggio dalle tecnologie analogiche a quelle digitali e dell’avvento della telefonia mobile. Questi telefoni sono spesso caratterizzati da un design unico, con forme e colori particolari, e da funzioni molto diverse rispetto agli smartphone moderni.

Secondo una ricerca di giffgaff, ci sono milioni di telefoni inutilizzati nelle case delle persone, ovvero quasi uno per ogni persona. Alcuni vecchi telefoni ora valgono centinaia, addirittura migliaia di sterline, afferma Ben Wood, fondatore del Mobile Phone Museum. Wood, che ha lavorato nel settore per oltre 30 anni, sostiene che c‘è stato un aumento significativo dei prezzi sui siti di aste online negli ultimi anni poiché le persone si sono interessate sempre di più alla collezione di vecchie tecnologie.

Rarità ed edizioni premium: ecco i modelli che hanno un valore per i collezionisti

Secondo Ben, la rarità è il fattore chiave nel valore di un vecchio telefono cellulare. Telefoni con design interessanti provenienti dai primi giorni del mercato dei telefoni cellulari, che è iniziato a metà degli anni ’80, sembrano essere popolari tra i collezionisti.

Anche i telefoni cellulari di produzione di massa potrebbero valere qualcosa. “Il Nokia 3310, del quale sono stati prodotti oltre 120 milioni di pezzi, non vale molto. Modelli più avanzati come il Nokia N95, invece, possono raggiungere prezzi intorno alle 40 sterline se sono conservati in buone condizioni”, spiega Ben. Anche un Motorola RAZR V3 perfettamente conservato può avere un valore simile.

I collezionisti sono alla ricerca di telefoni antichi.
Vecchi modelli di Nokia possono arrivare a valere più di 1000 euro (Foto Ansa) – liquida.it

Poi ci sono telefoni che hanno un valore dovuto alla loro fama, come il Nokia 8110 che è apparso nel film Matrix. Il primo iPhone, ad esempio, si vende in media a 542 sterline su eBay, ma in questo caso i dispositivi dovrebbero essere venduti per l’utilizzo, piuttosto che come oggetto vintage. Altri telefoni, come i BlackBerry, non valgono molto, a meno che non si abbia una variante premium come l’edizione Porsche del BlackBerry.

Con i telefoni più vecchi c’è anche la sfida della degradazione delle batterie e, talvolta, della fuoriuscita di liquidi. Ben avverte che col tempo sarà sempre più difficile mantenere i dispositivi in pieno funzionamento. Secondo Ben, eBay è il miglior sito d’asta a cui rivolgersi per vendere vecchi telefoni. Per le rarità estreme, suggerisce di cercare su siti di aste specializzati in tecnologia vintage e retrò.

Impostazioni privacy