Ti sei mai chiesto da dove vengono i nomi dei supermercati? Ecco che cosa significano

I nomi dei supermercati sono ormai entrati nel nostro vocabolario, anche se in pochi conoscono davvero le loro origini.

Le nostre città sono piene di supermercati di tutti i tipi: alcuni sono più economici, altri hanno prodotti più buoni, alcuni sono italiani e altri ancora sono stranieri. Tutti quanti, però, hanno una curiosa caratteristica comune: un nome insolito, il cui significato non è particolarmente comprensibile.

Qual è l'origine del nome dei supermercati.
Il nome Conad fa parte del nostro lessico quotidiano, ma qual è la sua vera origine? (Foto Ansa) – liquida.it

Il supermercato con il nome più intuitivo è forse la Coop, il cui nome deriva probabilmente dalla parola “cooperativa“. L’origine della Coop è in effetti legata al movimento delle cooperative dei consumatori, che nacque a Torino nel 1854. La Coop Italia, per come la conosciamo oggi, nasce quasi un secolo dopo, nel 1967.

Per quanto riguarda il nome “Conad“, anche in questo caso si intuisce che si tratta di una sigla. Il nome di questo famoso supermercato italiano deriva dal “Consorzio Nazionale Dettaglianti“, nome originale della cooperativa di dettaglianti che opera in tutta Italia.

Il significato del nome di Lidl, Esselunga e di molti altri supermercati, invece, è molto meno trasparente. Vediamo di seguito quali ipotesi esistono sull’origine del loro nome.

Sigle, soprannomi e nomi casuali: le origini del nome dei supermercati sono di tutti i tipi

Tra i nomi più famosi nel panorama dei supermercati italiani c’è sicuramente l’Esselunga. In origine, questa catena di supermercati si chiamava Supermarkets Italiani. Il nome veniva reso graficamente con una S molto lunga rispetto alle altre lettere, così i consumatori cominciarono a chiamare informalmente il supermercato “Esselunga”. I dirigenti, con una precisa mossa di marketing, decisero quindi di adottare il nome che le persone erano più inclini ad usare per chiamare il supermercato.

L'origine del nome dei supermercati
L’origine del nome Esselunga è tra le più particolari (Foto Ansa) – liquida.it

Il nome dell’Eurospin, invece, nasce dall’unione del prefisso “Euro” con la sigla “spin”, che sta per “spesa intelligente“. Fondata nel 1993, è una delle catene di supermercati più diffuse in Italia. Anche lo slogan dell’azienda, che risuona in tutte le sue pubblicità, recita la frase “la spesa intelligente”.

Per quanto riguarda i supermercati stranieri, il Despar ha origini olandesi e il suo nome è in realtà una sigla. È formato dalle iniziali delle parole che compongono la frase “Door Eendrachtig Samenwerken Profiteren Allen Regelmatig”. In italiano, questa frase significa “Attraverso la cooperazione armoniosa, tutti traggono vantaggio con regolarità“. Successivamente, il nome venne modificato graficamente in modo essere composto da due parole divise, “De Spar”, che in olandese significa “L’Abete”. Il logo di questo supermercato è, in effetti, proprio un abete.

Concludiamo con il nome della Lidl. L’azienda tedesca, molto diffusa in Italia, fu fondata nel 1977 dal tedesco Josef Schwarz. L’imprenditore non voleva chiamare la sua azienda con il proprio cognome, che in tedesco significa “nero” e avrebbe avuto somiglianze con l’espressione “mercato nero”. Il nome “Lidl”, quindi, è del tutto casuale: leggendo un giornale, Schwarz incontrò il nome di Ludwig Lidl, un pittore tedesco, e decise di comprare i diritti di quel nome che gli suonava così bene.

Impostazioni privacy