Tesla, crollano i prezzi e apre agli incentivi: i modelli più convenienti ed alla portata di tutti

Tesla taglia i prezzi delle sue autovetture elettriche vendute in Italia. E la Model 3, ora a listino al costo massimo di 35.000 Euro più IVA, diventa compatibile con gli incentivi statali e può essere acquistata con l’agevolazione dell’Ecobonus.

Scopriamo tutti i dettagli.

Tesla Model 3 Incentivi Italia Liquida.it 6 Marzo 2023
Fonte: Pixabay – Liquida.it

La Tesla ha deciso: via al ribasso dei prezzi delle sue autovetture elettriche in italia. In certi casi, in maniera anche piuttosto significativa. La strategia punta ad innescare, nelle speranze della compagnia, un picco di acquisti dei suoi prodotti sul mercato italiano, possibilmente non soltanto di breve durata.

Senz’altro, anche per numerosi appassionati del marchio che, fino ad ora, hanno relegato l’acquisto dell’ambita autovettura elettrica di Mr. Musk alle dimensioni del sogno e del desiderio, ora potranno concretamente valutare di possederne una, avvantaggiandosi anche di aiuti ed agevolazioni di Stato.

Ad esempio per la Model 3: il modello, infatti, il cui prezzo della configurazione più “lussuosa” ed equipaggiata di ogni optional disponibile non supera i 35.000 Euro più IVA, rientra ora a pieno diritto nei limiti di spesa previsti dall’Ecobonus statale. E, a quanto emerge, il prezzo potrebbe calare ancora. 

Le strategie di Tesla per la distribuzione della Model 3 in Italia e gli obiettivi per il 2030

Tesla Model 3 Italia Liquida.it 6 Marzo 2023
Fonte: Pixabay – Liquida.it

In un comunicato ufficiale, Tesla ha dichiarato di voler dare ai clienti italiani “la tranquillità che si aspettano in relazione alla finestra di consegna imposta dal programma di incentivi”. Per questo motivo, ha reso disponibile al mercato dello Stivale una maggior quantità di autovetture Model 3, prevedendo la consegna già a partire dalla fine del mese di Marzo.

E durante la recente conferenza annuale dell’Investor Day, Musk e la compagnia hanno annunciato importanti novità circa gli obiettivi prefissati entro l’anno 2030. Una tra tutte: ovvero l’obiettivo di proporre ai mercati dell’automotive di tutto il mondo un totale di 20 milioni di vetture all’anno.

Il che rilsulta un’ambizione di non poco conto, considerando che l’attuale capacità produttiva annuale é 2,5 milioni di unità, dunque otto volte inferiore rispetto al traguardo indicato. E’ stato poi Zachary Kirkhorn, CFO (ovvero direttore finanziario) di Tesla, ad esplicitare il tipo di investimento necessario per raggiungere il risultato. Ed é davvero da capogiro: servono infatti (almeno) 150 miliardi di dollari affinché dalla carta il progetto passi alle strade di tutto il mondo.