Tende, tappeti, lenzuola: ogni quanto vanno lavati? Te lo diciamo noi

Tende, tappeti e lenzuola vanno lavati secondo ritmi differenti e con modalità diverse. Questo è fondamentale per eliminare lo sporco ma anche germi e batteri.

Le abitudini per i lavaggi dei tessuti spesso non sono corrette, rischiano di essere eccessive oppure non sufficienti.

Ragazza fa pulizie
Come lavare tende e tappeti (Liquida)

Lavare questi prodotti è fondamentale per la pulizia e l’igiene della casa ma è anche importante perché aiuta ad eliminare totalmente gli agenti infestanti. In casa ci sono tanti tessili ma ognuno è differente, sia nell’uso che ne facciamo che nei materiali.

Alcuni oggetti vanno lavati con maggiore frequenza di altri perché ovviamente sono a contatto diretto con le persone e quindi tendono ad accumulare uno sporco sicuramente maggiore.

Tende, tappeti, lenzuola: quanto lavarli

Lavare tende, tappeti e lenzuola non è fondamentale solo per ragioni estetiche, la pulizia di questi elementi a livello domestico riguarda un’igienizzazione più ampia che passa anche per altri prodotti come cuscini, coperte, asciugamani, copriletto.

I tessili, indipendentemente dal materiale, accumulano polvere quindi questo è il primo grande problema. Gli acari sono fastidiosi e pericolosi e possono avere delle dirette conseguenze per la salute umana. Pur non essendoci una regola ferrea ci sono delle valutazioni da fare che aiuta a direzionarsi meglio.

Le tende andrebbero lavate almeno ogni stagione, rimosse dalla loro posizione e lavate completamente quindi non igienizzandole con vapore e simili. Ovviamente anche qui ci sono delle differenze perché alcuni materiali, soprattutto quelli più pesanti, accumulano molta più polvere rispetto agli altri. Poi ci sono i tappeti, però qui va fatta una precisione.

sapone su tessuto
Lavare tende e tappeti (Liquida)

I tappeti di piccole dimensioni e di uso comune come quelli in bagno o cucina si devono lavare spesso. Ogni giorno vanno trattati con l’aspirapolvere per eliminare tutti i residui (sì, è noioso ma doveroso perché sono in due luoghi della casa molto pericolosi) e una volta a settimana in lavatrice, usando acqua bollente.

I tappeti invece di bellezza che sono in casa e quindi anche di altri materiali andrebbero lavati una o due volte l’anno, in base al tipo di tessuto, alla loro effettiva usura e anche all’accumulo di polvere. In questo caso ci si può rivolgere alla lavanderia (soprattutto per dimensioni grandi) oppure scegliere di farlo con la spazzola e i prodotti appositi direttamente in sede.

Le lenzuola sono il punto debole perché molti sbagliano. Andrebbero cambiate una volta alla settimana e lavate a 60 gradi in lavatrice per eliminare germi e batteri. In caso di malattia invece vanno cambiate ancora più spesso. Non è eccessivo in quanto passiamo veramente tante ore nel letto anche se non ci rendiamo conto di quanto questo aspetto dell’igiene sia fondamentale.

Impostazioni privacy