Tappeti da bagno, ecco perché non dovresti mai lavarli in lavatrice: pochi ne sono al corrente

I tappeti da bagno non dovrebbero essere mai lavati all’interno della lavatrice poichè i rischi sono piuttosto elevati: quali sono quelli che non tutti conoscono.

Non c’è dubbio che la lavatrice sia divenuto nel tempo un elettrodomestico essenziale di cui non si può più fare a meno.

Come lavare i tappeti da bagno
È sconsigliato lavare i tappeti da bagno in lavatrice – Liquida.it

La sua praticità infatti è evidente in quanto consente di risparmiare tantissimo tempo che prima veniva dedicato al lavaggio degli indumenti. Ciò detto però ci sono alcune cose che non dovrebbero mai essere lavate in lavatrice. E’ il caso, ad esempio, dei tappeti da bagno.

In caso contrario, infatti, i rischi sono molto elevati e spesso e volentieri sono estremamente sottovalutati. Di seguito approfondiremo questo argomento in modo tale da fare maggiore chiarezza sull’uso della lavatrice che non sempre è indicato.

Tappeti da bagno, come lavarli in sicurezza

Un utilizzo scorretto della lavatrice può mettere in pericolo il funzionamento dell’elettrodomestico stesso. In particolare, si possono danneggiare le guarnizioni, il cestello e le altre componenti, incluso il motore. Ciò può accadere quando si utilizza la lavatrice per tutte le tipologie di tessuti.

Come lavare al meglio i tappeti da bagno
L’uso della lavatrice non è indicato nel lavaggio di alcuni tessuti – Liquida.it

A tal proposito, infatti, è importante sapere che l’elettrodomestico in questione non è sempre la scelta migliore. Nel caso dei tappeti da bagno, ad esempio, è meglio optare per il lavaggio a mano. Essi, infatti, sono realizzati con materiali particolarmente delicati che possono essere compromessi in caso di lavaggio eccessivamente aggressivo, ad alte temperature. In questo caso, lavarli a mano consente di pulirli in maniera efficace e soprattutto sicura.

Il consiglio peraltro è quello di abbinare anche l’utilizzo di detergenti naturali come, ad esempio, il bicarbonato o l’aceto bianco. In alternativa, si può optare per un pulitore a vapore. Si tratta di uno strumento estremamente utile ed efficace nella pulizia dei tappeti da bagno e non solo. In ogni caso, una volta terminato il lavaggio, il consiglio è quello di procedere subito all’asciugatura dal momento che potrebbero essere soggetti a deformazioni.

In ultimo, per evitare qualsiasi tipo di errore durante il lavaggio di questa particolare tipologia di tappeti, può rivelarsi estremamente utile leggere attentamente l’etichetta. Qui, infatti, si trovano indicate tutte le informazioni più utili in merito al lavaggio degli stessi. Rispettando, questi pochi e semplici consigli sarà possibile lavare i tappetini da bagno in totale sicurezza, senza rischi di alcun tipo.

È fondamentale infatti procedere al loro lavaggio a cadenza regolare proprio al fine di garantire una corretta igiene di uno degli ambienti più utilizzati dai vari componenti della famiglia. Spesso possono annidarsi germi e batteri che possono rivelarsi particolarmente pericolosi per la salute dell’uomo e che dunque devono essere prontamente ed efficientemente rimossi.

Impostazioni privacy