Superenalotto, si suicida dopo la vincita milionaria: il gesto estremo, ecco perché

La vicenda di cui vi stiamo per parlare ha dell’incredibile. Sebbene per la maggior parte delle persone i soldi facciano la felicità, il protagonista di questa triste vicenda ha deciso di togliersi la vita proprio dopo una vincita milionaria.

Nonostante l’idea comune che i soldi facciamo la felicità, sono diversi i casi che provano l’esatto contrario. In quanti si sono ritrovati a fantasticare, almeno una volta, sulla possibilità di vincere milioni alla lotteria e cambiare completamente vita? Casa nuova, auto nuova, viaggi e così via: è il sogno di tantissime persone. Eppure, sono diverse le storie che dimostrano che avere tanti soldi non significa necessariamente essere felici. Anzi, rischia solamente di tradursi nell’esatto contrario.

Suicidio dopo la vincita al Superenalotto
Superenalotto, si suicida dopo la vincita miliardaria – liquida.it

La vicenda di cui vi stiamo per parlare ha dell’incredibile. Il protagonista, dopo aver vinto al Superenalotto, si è convinto di poter realizzare le sue ambizioni per poi ritrovarsi a vivere un vero e proprio inferno che l’ha portato a prendere una decisione estrema. Si è tolto la vita che i soldi gli avrebbero dovuto migliorare. La tragedia si aggiunge ad altri casi simili, in cui vincite miliardarie si sono trasformate in un incubo per coloro che credevano di rivoluzionare la propria esistenza.

Come tante altre persone, Gigi Podda ha pensato di tentare la fortuna con una giocata al Superenalotto. Il fato ha voluto che si aggiudicasse una vincita considerevole. Era il 2002 e l’uomo aveva centrato il numero 6, dividendosi successivamente il montepremi con i due amici insieme ai quali aveva giocato. La sua vita è cambiata drasticamente: ha lasciato il lasciato il lavoro e si è concesso diversi sfizi. “Cominciò a farsi vedere in giro con macchinoni che cambiava ogni sei mesi” hanno ricordato alcuni suoi compaesani in un’intervista.

La storia di Gigi Podda

Il neo-miliardario ha poi pensato di lanciarsi nel campo dell’investimento, acquistando una serie di appartamenti. Purtroppo il suo progetto non è andato a buon fine. Gigi si è ritrovato solo e depresso e all’età di 49 anni ha deciso di togliersi la vita. “I soldi ti fanno ricco. Il rispetto e l’educazione ti fanno signore” questo è il messaggio che ha condiviso su Facebook prima di ingurgitare il mix letale che lo ha ucciso. Il corpo di Gigi è stato trovato nella sua abitazione, insieme ad un biglietto di addio lasciato sul tavolo della cucina.

Suicidio dopo la vincita al Superenalotto
liquida.it

Purtroppo di storie simili ne esistono diverse, come quella di Maggie Millions (soprannominata così in seguito alla vittoria di un jackpot da 27 milioni di sterline). Margaret Loughrey, questo era il vero nome della donna, non è riuscita a trovare la felicità nonostante l’ingente somma. “Se c’è un inferno ci sono stata. Mi pento di aver vinto alla lotteria” ha ammesso prima di togliersi la vita, affermando che la vincita le aveva rovinato l’esistenza. In seguito alla vittoria la donna era precipitata nel tunnel dell’alcolismo e aveva iniziato ad avere alcuni problemi di salute, fino a quando si è suicidata in casa sua.

Impostazioni privacy