‘Squish test’, il trucco che circola in rete per salvare i bambini dal soffocamento: ma è davvero così attendibile?

Ha fatto il giro del web il test sul rischio di soffocamento dei bambini quando mangiano: ma è davvero attendibile?

Di recente un ex paramedico ha mostrato su Instagram un test pratico e veloce che, a suo dire, consentirebbe ai genitori di scoprire in pochi secondi quanto un alimento sia potenzialmente pericoloso in termini di soffocamento se ingerito dai loro bambini. E in poco tempo il video ha fatto il giro del web.

Squish Test per bambini
Il video è stato pubblicato sulla pagina Tiny Hearts Education di Instagram – Liquida.it

In inglese è conosciuto come “squish test” (test della spremitura) e consiste nello spremere gli alimenti con pollice ed indice: se la pressione esercitata dalle due dita consente di schiacciare gli alimenti, allora il rischio di soffocamento risulterebbe minimo perché, a motivo della loro morbidezza, tali cibi possono facilmente essere masticati.

Al contrario, se con pollice ed indice per un genitore risulta impossibile schiacciarli, allora il rischio di soffocamento sarebbe elevato. L’ex paramedico ha praticato il test su quattro diversi tipi di frutta, ovvero la banana, l’avocado, la mela (cruda e cotta) e la carota (anch’essa cruda e cotta). “Ogni genitore dovrebbe conoscere questo trucco.” – ha scritto nel post su Instagram. “Lo squish test aiuta a comprendere se il cibo è troppo duro in modo da poterlo rendere più soffice e sicuro”. Ma è davvero così?

Il parere del presidente di Salvagente Italia sull’attendibilità dello squish test

Interpellato dal portale d’informazione online GreenMe per offrire un parere riguardo all’attendibilità del test, Mirko Damasco, presidente di Salvagente Italia, ha affermato senza mezzi termini: “Questo metodo per capire se un cibo è pericoloso o no non ha alcun senso scientifico”. E ancora: “Metodo che tra l’altro non prevede l’unica cosa importante da fare per prevenire il soffocamento: il taglio del cibo seguendo capacità e competenze del bambino”.

Scarsa attendibilità dello Squish Test
Secondo il presidente di Salvagente Italia il test mostrato non ha alcun valore scientifico – Liquida.it

Secondo Damasco, dottore e formatore di primo soccorso e BLSD (acronimo di “Basic Life Support Defibrillation”) ed istruttore di PBLSD in ambito pediatrico, “trucchetti fatti in casa, manovre inventate o sentite in giro sono assolutamente controproducenti e in alcuni casi pericolosi”. Quindi mette in allerta riguardo ai consigli offerti tramite reel e tutorial sul web senza verificare con esperti del settore la loro reale fondatezza, efficacia e sicurezza.

Inoltre, sull’intero territorio nazionale sono disponibili programmi di primo soccorso pediatrico offerti da personale esperto e qualificato. Molti di questi programmi sono forniti in forma gratuita, tramite i quali è possibile apprendere metodi di prevenzione dell’ostruzione alimentare e di disostruzione in caso di ingerimento di alimenti soffocanti.

Nulla vieta di curiosare su Google ma, soprattutto per ciò che concerne la salute dei nostri bambini, chiediamo consiglio e verifichiamo sempre con esperti qualificati del settore.

Impostazioni privacy