Silenzi imbarazzanti a tavola? Ecco cosa dire per rompere il ghiaccio

Ci sono delle volte che a tavola regnano silenzi imbarazzanti ed in cui vorreste cambiare aria: ecco come fare a rompere il ghiaccio.

Nella quotidianità, quando ci si siede a tavola con i familiari o con il partner, non ci si preoccupa troppo di fare conversazione. Solitamente in questi casi, infatti, è proprio la routine che ci suggerisce di cosa parlare, visto che i convitati sono persone che conosciamo bene e con cui condividiamo tutti gli aspetti della nostra vita.

Come rompere il ghiaccio a tavola
Argomenti di discussione e approcci da utilizzare per rompere il ghiaccio a tavola – Liquida.it

Normalmente dunque si può parlare di ciò che ci è successo durante la giornata, di una problematica avuta con qualcuno in particolare oppure a lavoro, ma può anche regnare sovrano il silenzio, visto che ci sono giornate in cui l’umore è nero ed è meglio non intavolare discussioni per non creare attriti anche in casa. Tra conviventi (qualunque sia il rapporto che intercorre tra essi) c’è una confidenza ed un livello di conoscenza tale da potersi permette il silenzio, ma anche per poter capire quando parlare e quando fare domande.

Diverso è il discorso quando si hanno ospiti in casa o quando si esce la sera con amici, colleghi o parenti che non si vedono con frequenza. In base al nostro o al loro carattere ci possono essere argomenti particolarmente sensibili e che sarebbe meglio evitare, poi ci sono quelle tematiche che è sempre meglio lasciare fuori dalla tavola, come politica, religione e in alcuni casi anche il calcio.

Silenzio imbarazzante a tavola? Ecco le domande e le frasi per rompere il ghiaccio

In queste situazioni, dunque, ci potremmo trovare in forte imbarazzo e siamo ben lieti quando uno dei convitati ha talmente tanto spirito d’iniziativa da prendere parola ed interrompere il silenzio. Il fatto è che non sempre tra i convitati c’è qualcuno che ama parlare e mettersi al centro dell’attenzione e in questi casi potrebbe toccare a voi rompere il silenzio senza però toccare tasti dolenti.

Come rompere il ghiaccio a tavola
Mostrare interesse per gli hobby e le attività degli altri è sempre un buon punto di partenza- Liquida.it

Se ci si trova in periodo di vacanza, dunque in prossimità di una festa o proprio in occasione di una festa, uno degli argomenti base potrebbero essere gli acquisti effettuati o i regali ricevuti. In caso di una riunione lontana dalle feste, ci si potrebbe interessare degli hobby di uno dei convitati o chiedere quale attività abbia iniziato di recente. Un altro spunto di conversazione solitamente molto piacevole da introdurre è il tema dei viaggi. Tutti amiamo viaggiare e chiedere se ci sono viaggi programmati o desiderati potrebbe interrompere l’imbarazzante silenzio che regna.

Argomenti leciti a parte, in generale bisogna capire chi abbiamo di fronte. Se è una persona a cui piace aprirsi, potrebbe essere buono interessarsi a ciò che fa e a ciò che gli piace. Qualora invece ci troviamo di fronte ad una persona più timida, potremmo prendere parola noi, magari parlando di qualcosa che ci piace per capire se si tratta di una passione condivisa. in questo caso, infatti, anche la persona più ritrosa potrebbe aprirsi e cominciare a conversare con voi.

Impostazioni privacy