Se avete questi sintomi potreste avere la Dengue, cos’è la febbre spaccaossa portata dalle zanzare

Si tratta di una febbre pericolosa, che in alcuni contesti può anche portare al decesso. Ecco di che cosa si tratta nel dettaglio 

Una delle febbri più pericolose che le punture di zanzare possono portare, è la febbre spaccaossa, nota anche come Dengue.

Zanzare: ecco come portano la febbre spaccaossa
Zanzare-liquida.it

Questa febbre si è diffusa in modo più ampio a Singapore nei primi mesi dello scorso anno, e aveva causato un vero e proprio allarme, che fortunatamente, come si apprende dagli ultimi aggiornamenti in merito, sembra essere diminuito.

Tuttavia, resta un disturbo pericoloso, per cui è sempre bene prestare attenzione, in particolare perché portato dalla puntura di zanzare. La Dengue è causa di sintomi quali febbre elevata, mal di testa forti, dolori ai muscoli e agli arti di una certa entità, ed è per questo che l’hanno soprannominata “febbre spaccaossa”.

Questa febbre, nelle forme di una certa gravità, è in grado di causare sanguinamenti, problemi a livello respiratorio, e nel peggiore dei contesti, al decesso. Si tratta di una malattia, come dicono i medici, che non è facile da debellare.

Dengue: come si trasmette

Nel nostro paese la probabilità di contrarre questa malattia è bassa, ma bisogna sempre considerare che oggigiorno, viaggiando da una parte all’altra del mondo, possono avvenire dei contagi.

Dengue: come si trasmette
Punture di zanzara-liquida.it

E comunque ci sono stati, lo scorso anno, dei casi a Pisa, Faenza, Brescia e Modena. Secondo un report dell’Oms, la Dengue è diventata endemica in oltre 100 Stati del mondo, ma i casi sono cresciuti di 30 volte negli ultimi 50 anni, creando in certe aree, anche dei focolai.

Questa malattia è causata da 4 varianti dello stesso virus, e a trasmetterla all’uomo sono le zanzare che hanno punto una persona che aveva contratto l’infezione. Non è dunque diretto il contagio uomo a uomo. Il virus resta nel sangue della persona che ha contratto il virus per un periodo di 2/7 giorni, ed è in questo lasso di tempo che la zanzara, pungendo, può prenderlo e trasmetterlo ad altri esseri umani.

Di solito, a portare il virus sono zanzara febbre gialla e zanzara tigre. All’inizio, in 5/6 giorni, la malattia può avanzare asintomaticamente oppure si può contrarre febbre elevata, con dolori muscolari e mal di testa, nausea, vomito, pelle irritata. Il tasso di mortalità è basso, ma può crescere se ci sono complicazioni.

Non c’è una terapia mirata per questa febbre, ma di solito si guarisce in 15 giorni. I medici consigliano al paziente di riposarsi totalmente, bere liquidi per essere idratati.

Impostazioni privacy