Sandra Milo in formissima, posa in costume a 90 anni: “La vecchiaia non è una vergogna”

Sandra Milo, nonostante i suoi 90 anni, sfoggia ancora la sua bellezza che non invecchia mai: ecco come ha sorpreso i suoi fan

Bella, ironica, diretta e piena di vita, è così che si potrebbe descrivere la personalità di una delle donne che hanno fatto la storia del cinema italiano: proprio lei, Sandra Milo. Icona indiscussa del cinema Felliniano, continua a sorprendere il pubblico con uno shooting che lascerebbe senza fiato chiunque.

sandra milo sorride e da vita alla sua bellezza meravigliosa
Sandra Milo posa per uno shooting – Foto: Ansa- liquida.it

“La bellezza non invecchia ma riaffiora nel tempo”. É questo che si potrebbe dire sulla personalità di una delle donne che ha cambiato letteralmente il cinema italiano facendo impazzire giovani attori, registi, fan e chi più ne ha più ne metta.

Molto attiva sui social, Sandra tende ad avere un rapporto diretto con i propri fan pubblicando scatti della sua vita quotidiana, dei suoi viaggi, delle sue ospitate in tv insieme alle sue amiche di un tempo (vedi Orietta Berti e Mara Maionchi).

Di recente ha pubblicato delle foto sorprendenti che mettono in risalto la sua eterna bellezza nonostante la sua veneranda età.

Sandra Milo posa in costume: ecco la confessione

Si sa, la prova costume potrebbe spaventare chiunque, soprattutto in questo periodo, ma non spaventa l’attrice Sandra Milo, che sul profilo Instagram mostra degli scatti meravigliosi che la ritraggono in perfetta forma assieme ad altre modelle.

Shooting per Sandra Milo
Shooting per Sandra Milo- Credit Instagram – liquida.it

Body nero, giacca e tacchi per la copertina di Flewid Book, Sandra Milo vuole dare un messaggio specifico a tutti i fan che la seguono anche sui social: “Rivoluzione è qualcosa che si evolve, che segue l’esigenza dei tempi. È normale, fa parte della vita”.

Inoltre, proprio nel periodo in cui si celebra il Pride, Sandra fa sentire la sua voce con un pensiero davvero molto profondo: “Non permettete a nessuno di farvi sentire il peso della disuguaglianza. Io sono uguale a voi come voi siete uguali a me. Non ci sono differenze ma solo particolarità che ci rendono unici pur essendo simili gli uni con gli altri”.

Oltre i tanti commenti positivi, Sandra Milo ha ricevuto anche delle critiche, a cui ha replicato a tono: “Mi preme dire che non solo la terza età non è una condizione da subire passivamente o da nascondere come fosse una vergogna né l’anticamera della morte ma solo una fase della vita che ognuno di noi attraversa con spirito più o meno vivace”   […]

Aggiungendo: “Noi siamo, noi contiamo e questo ci deve essere concesso. Il mondo non si divide in categorie, in compartimenti stagni nei quali relegare chi è diverso, nella migliore accezione del termine, da noi. Aprite la mente!”.

Impostazioni privacy