Questi errori da principiante rovinano il tuo frigorifero: funziona al 50% e raddoppi i costi in bolletta

A dispetto della sua stazza e della sua potenza, il frigorifero è un elettrodomestico molto delicato. Senza le dovute accortezze, basta poco a provocare un guasto.    

Effettuare una regolare pulizia del frigorifero di casa è fondamentale per garantire un’adeguata igiene dell’ambiente (i cibi in deperimento favoriscono lo sviluppo di colonie di batteri e la nascita di muffe).

frigorifero errori principiante rischio guasti
La pulizia di base del frigo andrebbe fatta una volta al mese. (Liquida.it)

Ma anche per evitare problemi tecnici nel funzionamento dell’apparecchio (i condotti per il convogliamento dell’acqua di sbrinamento con lo sporco e senza un’adeguata manutenzione tendono a otturarsi). L’importante è sapere dove (non) mettere le mani.

A grandi linee, le istruzioni per la pulizia del cibo sono piuttosto semplici. Casetti e parti mobili possono essere lavati con un normalissimo detersivo per i piatti, mentre per le pareti interne si può utilizzare una soluzione di acqua e aceto (o bicarbonato), insomma un igienizzante naturale. Una volta effettuata la pulizia, è importante ripassare le superfici con un panno lindo e asciutto. Solo a questo punto potremo rimettere al loro posto i vari accessori in plastica o vetro (a loro volta ben igienizzati). Tutto questo andrebbe fatto una volta al mese!

I passi falsi da evitare nell’uso del frigorifero

Una corretta manutenzione del frigorifero aiuta a prolungarne la durata: qualunque produttore o rivenditore di elettrodomestici non può che confermarlo. Le pulizie periodiche aiutano a combattere gli odori sgradevoli causati dalla non corretta conservazione degli alimenti e dalla formazione di muffe o batteri.

Per evitare questi e altri problemi è molto importante anche rimuovere la polvere che si accumula sulle griglie di ventilazione dietro l’apparecchio con un panno umido o un aspirapolvere e  passare una spugna imbevuta di detersivo o aceto attraverso le guarnizioni di gomma dello sportello principale.

frigorifero errori principiante rischio guasti
Se sentiamo un ronzio continuo provenire dal nostro frigo, c’è qualcosa che non va. (Liquida.it)

Armiamoci di un pennellino e togliamo lo sporco presente nelle pieghe della guarnizione. Po laviamo quest’ultima con un panno bagnato con la stessa soluzione utilizzata per l’interno del frigorifero e infine ripassiamola con un panno asciutto. In questo modo avremo la garanzia di una migliore chiusura ermetica dello sportello, il che si traduce in una migliore conservazione dei cibi e in un non indifferente risparmio energetico.

Guai a dimenticare la temperatura, che dovrebbe essere sempre tra 4°C e 8°C. Soprattutto d’estate si tende ad abbassarla il più possibile, ma questo può comportare una serie di inconvenienti: i cibi tendono a congelarsi e potrebbero formarsi lastre di ghiaccio. A lungo andare l’efficienza viene compromessa: il potere refrigerante diminuisce e il motore lavora continuamente, con un aumento anche del 20% del consumo di energia e il rischio di guasti.

Se sentiamo un ronzio continuo, forse significa che il termostato non funziona più e deve essere cambiato. E se avvertiamo strane vibrazioni potrebbe essere un segnale che i bulloni che bloccano il motore sono allentati o i piedini alla base non sono più in equilibrio. Insomma, ci vuole occhio ma anche orecchio

Impostazioni privacy