Quale cappotto ti sta bene? Ecco come sceglierlo in base alla propria forma del corpo

Non tutte le fisicità sono uguali, ecco perché ad ognuna corrisponde un preciso modello di cappotto: ecco tutti i suggerimenti di stile per sceglierne uno perfetto

Non tutte le fisicità sono uguali, ecco perché bisognerebbe tenerne conto proprio nella scelta di un capo essenziale del proprio guardaroba: il cappotto. Quest’ultimo è fondamentale nella stagione invernale, dà stile al look e deve essere sempre perfettamente pulito e ordinato, senza pelucchi o macchie.

Come scegliere il cappotto
Scegliere il cappotto giusto è essenziale: ecco i segreti per riuscirci – liquida.it

Questo perché si tratta dell’unico capo visibile quando si cammina, oltre alle scarpe e, se non troppo lungo, un pezzo dei collant o dei pantaloni o gonna. Avere un cappotto vecchio, consunto e soprattutto che non dona alla figura può essere davvero l’errore di stile fatale. Sì, perché un cappotto troppo eccessivo potrebbe appesantire la figura, viceversa donare a chi è eccessivamente sottile, ma non solo.

Tanti gli accorgimenti per scegliere il cappotto più adatto, i suggerimenti per essere al top

Quando si sceglie un cappotto bisogna innanzitutto capire quale colore possa essere più adatto alle proprie esigenze. Ovviamente, se vi è una situazione in cui si possiedono già i colori base come il nero, il beige o il grigio, il panna, il cammello, il blu, allora si può optare anche per acquistarne uno di un colore in palette con la stagione come un bel rosa, arancione o rosso.

Ad ogni fisico il cappotto giusto per risultare super alla moda
Quale cappotto ti sta bene? Ecco come sceglierlo in base alla propria forma del corpo – liquida.it

Insomma, dopo aver valutato questo aspetto, bisognerebbe passare alla propria figura fisica. Infatti, ad ogni fisico corrisponde un taglio di cappotto che può rendere davvero addosso ad una persona rispetto ad un’altra.

Meglio non sbagliare, così da non ritrovarsi con qualcosa indosso che non dona per niente. Se il proprio fisico è a triangolo o pera, si potrebbe optare per un cappotto che vada a bilanciare la figura, andando minimizzare il volume che si ha localizzato su fianchi e glutei. Un bel taglio stretto in vita, che possa accentuarlo e che cada svasato, a campana verso il basso. Sì al doppio petto, alle cinture in vita o martingala.

Fisico a clessidra. Questa specifica body shape ha la caratteristica di avere spalle in linea con i fianchi, una figura, quindi abbastanza bilanciata, che potrà essere valorizzata con un cappotto a vestaglia o modello trench. Lungo, dal taglio regolare e cintura in vita, insomma.

Per il fisico a mela, il cappotto da preferirsi è quello che punta poco a conferire volume nella parte alta del corpo. Infatti questa tipologia di forma ha robuste braccia, seno e addome. Le spalle, quindi, dovranno essere scese e morbide e senza spalline, modelli lisci e senza fronzoli, monopetto.

Coloro le quali hanno un fisico a rettangolo rovesciato e quindi androgino, meglio optare per un modello monopetto, che possa essere leggermente a uovo per poter conferire dolcezza alla linea. Infine, chi ha una statura minuta, dovrebbe prediligere modelli corti e stretti, ciò per cercare di slanciare e rendere più lunga la figura. Le persone alte, invece, dovrebbero puntare su linee lunghe per evitare di mettere ancora più in risalto un’altezza eccessiva.

Impostazioni privacy