Prima di usare il bancomat devi controllare questo particolare: con la nuova truffa conti prosciugati

Ci sono dettagli che a volte trascuriamo, come quando, prima di usare il bancomat, non facciamo questo controllo. Ecco a cosa stare attenti.

Le truffe, purtroppo, sono una piaga davvero molto fastidiosa che da anni, ormai, è diffusa nel mondo. Sono tanti i casi di truffe, soprattutto in Italia, e le tecniche adottate sono studiate appositamente per sottrarre denaro alle persone. In passato, questi imbrogli avvenivano prevalentemente dal vivo, ma da quando la tecnologia ha fatto innovazioni online e agli sportelli, i malintenzionati hanno trovato sempre modi per raggiungere i loro scopi.

bancomat: attento a queste truffe
bancomat: attento a questo dettaglio importante-liquida.it

Addirittura, con l’avvento dell’Intelligenza Artificiale (IA), hanno trovato dei modi per ingannare il prossimo fingendo di essere parenti stretti di persone, per farsi dare soldi inscenando rapimenti e quant’altro, come accaduto in America. Fermare i truffatori non è facile, ma non cadere nella trappola è il vero modo per difendersi. E per non lasciarsi ingannare, bisogna informarsi e conoscere i rischi e come tutelarsi.

Le forme con cui i malintenzionati raggirano i malcapitati sono diverse, ma una cosa da tenere a mente è che quando si notano stranezze, è sempre bene rifletterci prima di compiere un’azione.

Bancomat: il dettaglio da non trascurare per non farsi truffare

Tra gli strumenti più colpiti dai truffatori c’è il bancomat altrui. Quando ci si reca in banca per eseguire il ritiro allo sportello, è importante innanzitutto guardarsi intorno.

bancomat: il dettaglio a cui stare attenti e perché
bancomat: il dettaglio a cui stare attenti e perché -liquida.it

Se non c’è nessuno di sospetto che possa fisicamente provare a sottrarvi denaro, è importante coprire con le mani o col portafogli, il codice del bancomat, mentre lo state digitando per eseguire il prelievo di contanti.

Questo perché i malintenzionati riescono a installare delle videocamere che riprendono il codice. Un’altra modalità di sottrazione di denaro adottata dai malviventi è quella di rubare la carta tramite un espediente, magari servendosi di un complice.

C’è, infine, un dettaglio a cui prestare grande attenzione. Capita, infatti, che per varie ragioni si paghi con la carta contactless sul POS. Mentre pagate, i malviventi si possono avvicinare a voi con un piccolo POS, acquistabile su Amazon e fare varie micro transazioni azionando il comando del cellulare.

Ecco perché, per tutelarsi da un’eventualità del genere, è bene usare fascette isolanti per le carte, cosicché quel dispositivo non sia in grado di decifrare la banda magnetica del bancomat. Dunque, sempre bene avere gli occhi aperti.

Impostazioni privacy