Plastica nel microonde: è davvero pericolosa? Quello che devi sapere

Prima di usare un microonde, è importante essere al corrente di quali sono i recipienti che possono essere accolti in esso.

Oggigiorno avere un forno a microonde è certamente un’opzione molto comoda per chi ha una vita frenetica e non ha molto tempo a disposizione per prepararsi da mangiare. I forni a microonde, infatti, sono noti per essere rapidi e convenienti. Se ad esempio, si ha bisogno di scongelare in modo veloce un cibo, oppure riscaldarlo in fretta o anche cucinare cose semplici, tra cui patate, verdure, ecc., il microonde è ideale.

plastica nel microonde: la verità sull'usarla o meno
Plastica nel microonde-liquida.it

Una delle cose a cui bisogna prestare attenzione, quando si usa un forno a microonde, è al contenitore che si usa per eseguire le varie operazioni. Come ben sappiamo, esistono contenitori fatti con diversi tipi di materiali, e non tutti vanno bene per essere inseriti all’interno del forno a microonde.

Il punto, infatti, è che questo elettrodomestico può arrivare a temperature altissime in pochi istanti. Essere al corrente del fatto che un contenitore possa essere adatto o meno a essere introdotto in un forno a microonde, è essenziale per non correre pericoli e anche non rovinare l’elettrodomestico in questione.

Forno a microonde: la verità sulla plastica

Se vuoi comprendere se un contenitore va bene per il microonde, mettilo nel forno con dell’acqua e riscaldalo, mettendo il fornetto a potenza massima per 1 minuto. Se il contenitore resta freddo o tiepido, e l’acqua invece più calda, questo contenitore può stare nel microonde. Ma in linea generale, se compri dei contenitori per cibo controlla sempre le diciture sulle confezioni, oppure controlla se c’è il simbolo composto da 3 onde stilizzate in un quadrato.

Plastica nel microonde: rischi e pericoli
Microonde-liquida.it

Di solito, i materiali che sono adatti per i microonde sono, ad esempio, la pellicola per microonde, che si può usare per coprire gli avanzi di alimenti e poi riscaldarli al microonde, anche se è meglio fare un foro per far uscire il vapore. Oppure, carta da forno, stoviglie in pyrex, vetro termoresistente. E poi, va sfatato un mito che da anni ci accompagna, e che riguarda la plastica. Quest’ultima è adatta al microonde, anche se in pellicola, se può essere scaldata a minimo 140°C.

La plastica che non può essere introdotta nel microonde, invece, è quella contenente PVC. La ragione per cui non deve essere usata in questo elettrodomestico è che potrebbe deformarsi oppure fondersi, e a quel punto potrebbero propagarsi sostanze di tipo tossico.  Ricordarsi, tuttavia, di leggere sempre prima di usare un contenitore, o comunque di informarsi, per sapere se è adatto a essere inserito in un microonde.

Impostazioni privacy