Perché nel mondo ci sono meno mancini che destrimani? Finalmente la spiegazione

Perché nel mondo ci sono meno mancini che destrimani? Finalmente gli esperti sono riusciti a dare una risposta

Nel mondo esistono persone che riescono a scrivere e compiere diverse azioni con la mano destra, con la sinistra o con entrambe. La maggior parte di noi riusciamo a usare per la quasi totalità delle nostre azioni quella destra e siamo per questo definiti ”destrimani”.

perché ci sono meno mancini
Una ragazza scrive con la mano sinistra – liquida.it

Chi invece usa la mano sinistra per scrivere, lavarsi i denti o pettinarsi è definito “mancino”. Esistono diverse forme di mancinismo, come chi calcia un pallone con il sinistro anche se usa la mano destra per scrivere, e viceversa. Ma ci sono anche destrimani o mancini di occhio o orecchio.

Perfino chi usa una mano per scrivere non può essere definito mancino o destro se non si prende in esame quale parte del corpo utilizza maggiormente per svolgere tutte le azioni quotidiane. Non esiste infatti una definizione facile di mancini e destrosi, e ci sono diversi gradi di mancinismo come il mancinismo “puro” o l’ambidestrismo. Per questo motivo esistono diversi test per capirlo. La lateralizzazione è evidente dalla nascita e le persone sono considerate lateralizzate a partire dai 5 o 6 anni.

Perché i mancini sono meno dei destrimani?

Le persone mancine, ovvero quelle che usano la mano sinistra per scrivere, sono soltanto il 10% nel mondo, invece essere ambidestri è ancora più raro. Ci sono numerosi personaggi famosi classificati mancini, tra cui Barack Obama e Julia Roberts sono mancini e anche nelle serie tv c’è un mancino famoso, ovvero Ned Flanders dei Simpson.

perché ci sono meno mancini
Usare la sinistra per scrivere è uno dei segni evidenti del mancinismo, ma non l’unico – liquida.it

Ci sono paesi con percentuali lievemente più alte di mancini e questo non è stato spiegato, ma si può ipotizzare che, visto che sono paesi di religione protestante, chi usa la mano sinistra non ha subìto in età infantile pressioni per usare la destra. Nel Regno Unito e nei Paesi Bassi, infatti, si trovano percentuali maggiori di mancini, rispetto alla cattolica Italia e nei paesi asiatici, dove la mano sinistra non è ben vista.

Tuttavia, la prevalenza dei destrimani è più biologica che culturale. Numeri alla mano, sono 85-90% i destrimani di mano, il 80% per il piede e il 70% per l’occhio. Questa proporzione sembra essere più o meno la stessa in tutto il mondo, fin dai tempi preistorici. Questo è stato analizzato dagli affreschi nelle grotte e dagli strumenti fabbricati per i destri. Anche tra gli animali è stato riscontrato il mancinismo o l’ambidestrismo, ma la maggior parte di essi sono destrorsi. 

Il fatto di essere destri o mancini dipende dal cervello, in cui l’emisfero destro è dominante per la motricità e il sinistro per la percezione sensoriale. Si presume che il dominio dell’emisfero sinistro sia la ragione per cui ci sono più persone destre. Ma perché alcuni nascono mancini? Gli esperti della lateralizzazione hanno scoperto che esso è influenzato dall’ambiente durante la vita fetale e l’infanzia. Questa è ovviamente un’ipotesi poiché è difficile trovare una risposta precisa sull’origine della lateralità.

Impostazioni privacy