Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Perché le truffe arrivano principalmente via SMS? È manipolazione psicologica

Ogni giorno milioni di persone nel mondo diventano vittime di truffa via cellulare. Il piano viene attuato attraverso quelli che sembrano essere degli innocui SMS.

Si tratta ormai di un metodo consolidato che ha sortito purtroppo tante vittime. Ma qual è il motivo per il quale queste truffe vanno in porto?

Truffe via sms, ecco come agiscono
Truffe, attenzione ai messaggi Ansa Liquida

Almeno una volta nella vita a tutti sarà capitato di ricevere un SMS o più di uno che, all’apparenza non ha destato nessun sospetto, motivo per cui il destinatario si è affidato al contenuto, accettando le indicazioni che vi erano scritte.

Truffe via SMS, ecco perchè in tanti cadono nella rete

La truffa è un reato che si configura allorchè il soggetto agente induce la vittima a cadere in errore per trarne un profitto. Negli ultimi anni con l’uso spasmodico della tecnologia, si è diffusa a macchia d’olio e quella che viene definita come “truffa on line”, realizzata attraverso l’utilizzo di telefoni cellulari, computer e chi più ne ha più ne metta.

Almeno una volta nella vita a tutti sarà capitato di ricevere un SMS, magari da quella che si definisce fittiziamente come la propria banca, e di fermarsi un attimo a riflettere. Proprio sfruttando un’altra identità i truffatori riescono ad accaparrarsi la fiducia del malcapitato inducendola ad accettare quanto gli viene chiesto attraverso il messaggio.

Questa tecnica viene definita come Spofing ed è una modalità che induce la vittima a credere istintivamente alla veridicità dell’SMS poichè, vengono oscurate sapientemente le indicazioni del mittente, apparendo molto simili a quelle delle propria banca o della posta. Grazia all’ausilio di programmi appositi è semplice nascondere la vera identità, per questo vi è stato un incremento della consumazione del reato di truffa.

Truffa, in molti casi è manipolazione

Il messaggio che riceve la vittima è identico a quello che potrebbe realmente inviare il proprio istituto di credito, apparendo come autentico. Ecco perchè si tende a cliccare, acconsentendo a ciò che vi è ripotato. Ecco perchè si parla dunque di manipolazione, poichè viene sfruttata la buona fede di chi riceve l’SMS.

Attenzione agli SMS
SMS truffaldini, corsi di prevenzione Ansa

Il malcapitato viene indotto con artifici e raggiri a cliccare sull’SMS proprio perchè convinto che si tratti di una comunicazione derivante dal suo istituto di credito. Dunque trattasi di un consenso estorto, un’accettazione che la vittima non avrebbe mai prestato qualora il nome del mittente non fosse stato oscurato.

Sono milioni le persone che purtroppo si sono ritrovate a fare i conti con una truffa, alcuni purtroppo perdendo tanto in termini economici. Una situazione difficile da affrontare, poichè le conseguenze possono essere davvero spiacevoli.

Impostazioni privacy