Perché l’amore ci fa perdere l’appetito? La spiegazione scientifica

Amore corrisposto o no, fa lo stesso perdere l’appetito? Una ricerca scientifica ci spiega cosa accade nel nostro corpo.

L’amore fa perdere l’appetito? E’ stato fatto uno studio scientifico che ha affrontato questo tema. Quante volte i vostri genitori o parenti alle prime cotte, ”farfalle nello stomaco ”, vi ha fatto la domanda, ”Perché non hai appetito, forse ti sei innamorato/a? ”.

Amore
l’amore fa perdere l’appetito (www.liquida.it)

Quante volte vi siete presi una cotta o innamorati? Sicuramente diverse volte nella vita si innesca questo sentimento verso un’altra persona affine al vostro essere. Ci si innamora fin dall’asilo, appena si entra nella società il cuore incomincia a battere per un’altra persona. E’ qualcosa di naturale, spesso complicato ma in realtà potrebbe essere molto semplice amare un’altra persona, rispettandola e amandola.

Nella giovane età, come il periodo della pubertà quindi della conoscenza del proprio fisico e degli istinti sessuali, il cervello incomincia a far funzionare quella parte che era rimasta in silenzio. Le cotte, quando si è adolescente, se ne prendono una miriade, a scuola, in palestra, per strada, amici di famiglia. Ci si sente sempre innamorati, avvolti dall’ormone dell’amore.

La scienza, conferma che l’amore fa perdere l’appetito.

Perdere l’appetito quando si è innamorati, vi starete chiedendo da cosa dipende è semplicemente una questione della reazione del nostro cervello.

un'intreccio, l'amore
il nodo dell’amore (www.liquida.it)

Curiosi sicuramente, è arrivato il momento a farvi conoscere la spiegazione scientifica.

L’amore non è sempre corrisposto, ma nonostante questo lo stomaco si può lo stesso chiudere. A scatenare la sensazione di sazietà è il vostro cervello, nel momento dell’innamoramento dal corpo viene rilasciata l’ormone ossitocina, chiamato anche l’ormone dell’amore.

Quando avviene l’innamoramento, aumenta la produzione di dopamina, noradrelina e feniletilamina, nei neurotrasmettitori avvengono reazioni fisiologiche come per esempio l’euforia, l’aumento di sudorazione, l’accelerazione del battito cardiaco, l’eccitazione e l’insonnia. Il corpo, come avete ben capito è completamente in subbuglio per il cambiamento che sta vivendo.

Arriviamo al punto che ci interessa di più, si innesca quindi l’inappetenza, è proprio la feniletilamina, che appartiene alla classe delle anfetamine a generare questa favolosa euforia amorosa, facendo così diminuire l’appetito. Indipendentemente dal fatto che i sentimenti siano un motivo di gioia o di sofferenza, tutto ciò avviene.

Anche altri fattori potrebbero portare all’inappetenza amoroso, per esempio: l’incertezza per una futura relazione o insicurezza dei sentimenti che prova l’altra persona, questi potrebbero provocare uno stato d’ansia, che a sua volta provoca la perdita di appetito.

Dante Alighieri, come vediamo nella divina commedia questo amore verso Beatrice, anche lui aveva sofferto di inappetenza, perciò se vi sentite così, non preoccupatevi: è “solo” amore e anche illustri personaggi hanno provato la stessa sensazione prima di voi.

Impostazioni privacy