Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Pelle grassa, ha anche lati molto positivi: di quali si tratta

La pelle grassa è uno dei problemi più diffusi e fastidiosi, ma presenta anche dei benefici che nemmeno puoi immaginare. 

Pelle grassa, che scocciatura. Nonostante l’uso di creme e prodotti, sul viso continuano a comparire brufoli o punti neri. Riconoscere la pelle grassa, infatti, è molto semplice perché oltre ai foruncoli, la cute si presenta oleosa o asfittica. É una caratteristica che si presenta soprattutto in giovane età, ma anche persone adulte possono soffrirne.

pelle grassa lati positivi
I vantaggi di avere la pelle grassa – liquida.it

La pelle oleosa è caratterizzata da quegli antipatici pori dilatati e dai brufoli, mentre quella asfittica si presenta spenta, grigiastra e con punti neri dappertutto. Entrambi i tipi, però, hanno dei vantaggi che non conosci e che ti porteranno a vedere con un occhio diverso la pelle grassa.

Pelle grassa, sapevi che invecchia meno? Una verità che ci porterà ad amarla

La pelle grassa non va condannata, anzi, va rivalutata perché ti aiuterà a restare giovane a lungo. Il sebo che produce la tua cute, rendendola oleosa e piena di impurità, ha un fattore altamente protettivo contro gli agenti esterni. Infatti, chi ha la pelle grassa tende a sembrare più giovane.

come eliminare la pelle grassa
La skincare è importante per combattere la pelle grassa – liquida.it

Spesso, infatti, chi ha pelli secche tende ad avere più rughe e più precocemente. Infatti ci sono persone adulte con visi che appaiono più segnati, mentre altri loro coetanei hanno visi straordinariamente lisci. I primi lamentano spesso di avere la cute del viso secca e screpolata, che ha problemi di idratazione. La pelle grassa, infatti, presenta una maggiore idratazione ed è per questo che le rughe tendono a formarsi di meno anche in tarda età.

Tuttavia, per chi si trova a combattere ogni giorno con questo problema deve sapere che non è difficile eliminare il sebo in eccesso. Un consiglio è quello di non usare prodotti astringenti che, secondo i dermatologi, stimolano ancora di più le ghiandole a produrre il sebo come difesa. Di contro, l’utilizzo di prodotti aggressivi tende a disidratare la nostra pelle.

Il segreto è quello di andare a cercare prodotti che forniscono un’accurata detersione e vanno a combattere le impurità che causano brufoli e puntini neri. Un’alimentazione sana è alla base della salute della nostra cute. Il consiglio è quello di bere più acqua, mangiare più frutta e verdura e ridurre zuccheri e cibi grassi.

Bisogna inoltre fare una skincare quotidiana e utilizzare creme naturali non grasse o troppo nutrienti. Le maschere, magari di argilla verde, aiutano a contrastare l’eccesso di sebo e la formazione dei comedoni. Periodicamente è consigliata una pulizia del viso accurata dall’estetista.

Impostazioni privacy