Nuovo Bonus Auto: domande già aperte per i 1500 euro o 8000 euro subito da spendere

Esiste una maxi agevolazione legata all’utilizzo delle auto. A quanto ammonta e come ottenere il nuovo bonus

Con i costi stellari del carburante, le assicurazioni aumentate di prezzo in conseguenza dell’inflazione e così le spese per le riparazioni delle auto, poter beneficiare di un bonus rappresenta un’importante forma di sostegno. In questo caso, peraltro, è rivolta a chi non guarda solo alle sue necessità di spostamento ma pensa anche alla sostenibilità ambientale, puntando sull’acquisto di un veicolo elettrico.

Un'agevolazione per cittadini e condomini, cosa prevede
Bonus auto da 1500 o da 8000 euro. I dettagli (liquida.it)

E, valore aggiunto dell’agevolazione, non è rivolta solo al singolo cittadino ma può essere richiesta anche come condominio. Cerchiamo dunque di evidenziarne le principali caratteristiche e capire come richiederla.

Bonus auto, maxi incentivo da 1500 o 8000 euro. Cosa prevede e come ottenerlo

Anzitutto le domande per poter ottenere il bonus sono già state aperte in data 19 ottobre: dalle ore 12 in poi agli interessati è stata data la possibilità di inviare la propria richiesta mediante la piattaforma gestita da Invitalia. L’incentivo in questione però non riguarda direttamente le automobili elettriche bensì uno strumento di fondamentale importanza per il loro funzionamento. 

Bonus colonnine per auto elettriche: i dettagli
Un incentivo per acquisto e installazione di una colonnina per la ricarica (liqida.it)

Stiamo parlando delle colonnine di ricarica che consentono di fornire al veicolo la quantità di energia necessaria per percorrere centinaia di chilometri. Il bonus viene erogato sia al semplice cittadino privato che ai condomini che hanno deciso di acquistarne ed installarne una.

E non si tratta di un’agevolazione di poco conto: il bonus in questione ammonta all’80% della spesa sostenuta non solo per comprare una colonnina di ricarica ma anche per la sua posa. È stato previsto un tetto massimo che non è possibile superare ma si tratta di cifre davvero interessanti: i cittadini possono infatti risparmiare fino a 1.500 euro che salgono addirittura fino a 8.000 nel caso dei condomini. Il quantitativo di risorse complessive stanziate è pari a 40 milioni di euro che vanno ad aggiungersi agli 80 previsti per il 2022.

Come inviare la domanda

La richiesta del bonus è rivolta a tutti i cittadini residenti in Italia che avranno la possibilità di inviare la propria domanda entro e non oltre il 2 novembre alle ore 12. La data in questione riguarda però esclusivamente coloro che nel periodo compreso tra il 4 ottobre ed il 31 dicembre del 2022 hanno acquistato e installato le infrastrutture di ricarica. Seguiranno poi indicazioni dettagliate in merito a chi ha effettuato l’acquisto nel 2023.

Impostazioni privacy