Michele Bravi svela il retroscena: “Mi hanno bannato dal social”

Michele Bravi: la sua faccia da angioletto può ingannare. Tanto furbetto e sopra le righe da essere bannato da un social. 

La sua voce sembra quella di un angelo: leggera, dolce e delicata. Forse tutto è frutto del suo lungo percorso di terapia psicologica. Eppure, oggi Michele Bravi sembra un altro. La sua personalità, costruita a fatica e con dolore, è proprio quella che lo distingue dagli altri. Michele Bravi il dolore lo ha guardato in faccia e lo ha affrontato per lungo tempo. Anni fa, l’artista è rimasto coinvolto in un incidente stradale che ha causato la morte di una donna.

Michele Bravi bannato
Michele Bravi bannato dai social- liquida.it

Bravi ha pagato il suo conto con la giustizia e con sè stesso, restando per anni rinchiuso in un pesantissimo silenzio senza parole e musica. Oggi è tornato ed è riuscito a raccontare la sua esperienza con la delicatezza che lo contraddistingue. La personalità del cantante però non è solo delicatezza. Bravi è sempre stato uno un po’ sopra le righe, e ora non ha paura di ammetterlo. Vive il rapporto con l’amore e la sessualità in modo molto aperto, tanto aperto da riuscire a parlarne anche davanti alle telecamere.

Michele Bravi bannato da un social: ecco perchè

A Francesca Fagnani di Belve il cantante confessa senza vergogna di essere un tipo da avventure, che vede il sesso come una forma di esperienza artistica. Si dona molto e mette anima e corpo in tutto quello che fa. Resta però un eterno ingenuo, il piccolo Michele. Talmente ingenuo da iscriversi ad un app di incontri con la sua vera identità e con le sue foto. Era li per cercare un po’ di compagnia, qualcuno da incontrare. Eppure, nessuno ha creduto potesse essere davvero lui. Il suo profilo è stato segnalato da tantissimi utenti, convinti che si trattasse di un furto d’identità. Le segnalazioni sono state talmente tante, da costringere l’app a bannarlo per sempre.

Michele Bravi bannato
Il racconto di Michele a Belve- instagram-liquida.it

In un periodo in cui fingersi qualcun’altro è facilissimo, se sei davvero un personaggio conosciuto, provare di essere davvero famoso diventa complicato. Molti si saranno chiesti: è mai possibile che Bravi sia scritto su quest’app? Ebbene si, se vi capita di incontrarlo su altri lidi, sappiate che potrebbe essere davvero lui.  Certo è che visto il ban, da oggi anche Michele Bravi potrebbe scegliere di celarsi dietro un nome che non è il suo.

Il triste destino di chi ha un nome altisonante forse è questo: ritrovarsi a doversi nascondere sempre.

Impostazioni privacy