Meghan Markle, la sua dieta flexiteriana è sempre più seguita: in cosa consiste

E’ la dieta del momento, amata da tantissimi vip e reali tra cui anche la bellissima Meghan Markle: ecco in cosa consiste 

Senza dubbio rappresenta la dieta del momento, è amata da tantissime vip e tra queste figura anche il nome della bellissima Meghan Markle: molto consigliata sia per mantenere una linea impeccabile che, soprattutto, per essere più green e sostenibili nella vita di tutti i giorni.

dieta
Meghan Markle, la sua dieta flexiteriana – liquida.it

La dieta di cui vi stiamo parlando ha un nome, ed è definitiva flexitariana: sfruttata da tantissime vip che hanno a cuore la propria linea ma anche l’ambiente, questa formula permette, sì, di essere vegetariana ma permettendosi anche qualche piccolo margine di flessibilità lì dove ce n’è necessità.

Attenzione però, perché nonostante sia molto apprezzata, bisogna sempre chiarire alcune aspetti importanti: questa dieta, infatti, non può essere usata in sostituzione alle vere e proprie diete vegetariane, ma piuttosto come una sua via di mezzo intermedia. Ma cerchiamo di scoprire in cosa consiste questa alimentazione.

La dieta di Meghan Markle: come funziona

dieta
Meghan Markle, la sua dieta flexiteriana – liquida.it

Ideata dalla dietista Dawn Jackson Blatner, la dieta flexitariana vi permetterà di avvicinarvi un po’ di più al mondo vegetariano e dunque di limitare anche di molto il consumo della carne: una prospettiva, questa, che non solo farà molto bene al nostro organismo e corpo, ma che ci permetterà di contribuire in modo utile e decisivo alla lotta verso un mondo più green e sostenibile. Ma in cosa consiste questa alimentazione amata da moltissimi vip come, per esempio, Meghan Markle?

Ebbene, l‘obiettivo principale di questa dieta è senza dubbio quello di riuscire a sfruttare insieme quelli che sono i punti di forza dell’alimentazione vegetariana senza però dover necessariamente rinunciare del tutto ai prodotti animali, arrivando però a una loro riduzione nelle nostre giornate. In questo modo, dunque, si spera di riuscire a raggiungere un più ampio bacino di utenti e provare a fare in parte un passo in avanti verso un mondo più sostenibile.

I principali alleati di questa dieta flexitariana, infatti, sono innanzitutto proprio i legumi e tutti quei prodotti che potremmo definire come plant-based. In questo modo, dunque, si riuscirà comunque ad avere dei pasti ricchi di proteine e fibre, oltre che molto versatili, gustosi e ricchi di colori. Per quanto riguarda invece altre componenti di questa alimentazione, si consiglia di prediligere la carne bianca e il pesce, senza però mai superare le due volte a settimana. Per finire, come potrete facilmente immaginare, verdure a volontà.

Impostazioni privacy