Mangia l’insalata prima dei pasti, lo dicono i nutrizionisti: avrai così tanti benefici che nemmeno immagini

Gli esperti consigliano di mangiare l’insalata prima dei pasti poiché i benefici sulla salute sono davvero tanti. Scopriamo insieme quali sono.

L’insalata è una verdura che in molti consumano regolarmente senza essere a conoscenza delle sue proprietà. Queste peraltro sono maggiori se è consumata prima dei pasti. A dirlo sono i nutrizionisti che confermano la possibilità di ottenere benefici infiniti.

I benefici di mangiare insalata prima del pasto
I nutrizionisti consigliano di cominciare il pasto mangiando insalata – Liquida.it

Di seguito vi sveliamo tutto ciò che c’è da sapere in merito al consumo di questa verdura preziosa per il nostro organismo. In particolare ci soffermeremo su quelli che sono i tanti benefici derivanti dall’abitudine di consumare insalata prima dei pasti.

Insalata, ecco perché mangiarla prima del pasto: come aiuta il nostro organismo

Solitamente o almeno in Italia, l’insalata è consumata come accompagnamento di un secondo e dunque come contorno. Raramente, infatti, si comincia il pasto mangiando un’insalatona per poi continuare con il primo, il secondo e via discorrendo. Eppure si tratta di un’abitudine che può davvero rivelarsi benefica per la salute, non a caso, è raccomandata dai nutrizionisti.

I benefici dell'insalata prima del pasto
Mangiare l’insalata prima del pasto aiuta a dimagrire – Liquida.it

Tanto per cominciare, è importante dire che mangiare verdure prima del pasto aiuta a dimagrire. Il motivo risiede nel fatto che aiuta a contrastare il senso di fame e dunque a donare sazietà. In questo modo, quindi, si finirà per limitare l’assunzione di calorie a tavola a beneficio della propria linea. Ma non è tutto, dal momento che la verdura in esame aiuta a migliorare l’assorbimento dei nutrienti. A proposito di quest’ultimi, nell’insalata è contenuto un elevato quantitativo di vitamine, sali minerali e acqua.

Non solo, mangiarla prima del pasto consente di accelerare il metabolismo. Le verdure crude, infatti, se assunte a stomaco vuoto, attivano il metabolismo cellulare. Da non sottovalutare sono anche i benefici sull’intestino. Per via dell’elevato contenuto di fibre e acqua, l’insalata nella dieta consente di mantenere in buona salute il microbiota, favorendo la motilità intestinale.

In ultima analisi, non tutti sanno che l’alimento in questione consente anche di tenere sotto controllo i livelli di glicemia. Sempre grazie alla fonte di fibre infatti si verifica un assorbimento equilibrato di carboidrati e i grassi. Questo, com’è chiaro, finisce per avere effetti molto positivi contro i picchi di insulina. Insomma, come avrete avuto modo di capire è fondamentale consumare regolarmente l’insalata, ma lo è ancor di più mangiarla prima dei pasti.

Anche se si tratta di una pratica poco diffusa nel nostro Paese, consente di ottenere enormi benefici non solo sulla propria silhouette ma anche sull’organismo e in particolare in presenza di alcuni problemi di salute.

Impostazioni privacy