Maestra corregge un esercizio di matematica e la mamma lo mette sul web: sbagliano tutti, diventa virale

La maestra corregge un esercizio sbagliato di matematica e la mamma non capendo chiede agli utenti. Quasi tutti sbagliano, che figuraccia!

Spesso si pensa che un esercizio di matematica sia facile per tutti. Questo non è scontato perché ci sono persone che non sono in grado di risolverlo. Sembra assurdo, ma c’è chi non possiede competenze di base e ciò che sembra addirittura semplice per un bambino non per tutti gli adulti lo è.

compito matematica
Una mamma posta il compito sbagliato della figlia corretto dalla maestra e non capisce l’errore – liquida.it

Certamente si corre il rischio di fare una grossa figuraccia quando si viene messi alla prova per risolvere una semplice equazione o addirittura una delle quattro operazioni. Quello che non ci si aspetta è che potremmo, senza saperlo, essere degli asini in matematica. Una cosa simile è successa a una mamma alle prese con un compito di suo figlio. La donna ha commesso un grosso sbaglio, che si è tramutato in una grande figuraccia quando ha deciso di pubblicare l’esercizio sui social.

Una mamma mette il compito corretto del figlio sui social e pochi capiscono

La madre di un’alunna delle scuole elementari, che su Twitter è @Madredelalobita, è rimasta perplessa di fronte all’errore evidenziato dalla maestra su un esercizio di matematica della figlia. La moltiplicazione sembrava di facile soluzione ma evidentemente qualcosa era andato storto. La donna ha dunque deciso di condividere la foto dell’esercizio sui social, invocando l’aiuto degli utenti di Twitter per capire dove stesse il problema.

compito matematica errore
La mamma ha postato il compito su Twitter e quasi tutti hanno sbagliato (Unsplash) – liquida.it

L’esercizio era: “Ci sono quattro scatole con tre anelli ciascuna. Quanti anelli ci sono in tutto?”. La bambina ha moltiplicato le quattro scatole per i tre anelli e ha ottenuto 12 come risultato. L’insegnante ha corretto l’esercizio e ha fatto notare che la soluzione è errata. La mamma ha chiesto il perché agli utenti, ma pochi hanno capito. Chi ha compreso, tra i commenti, ha indicato che il risultato corretto sarebbe di moltiplicare il contenuto per il contenitore, quindi 3×4 invece di 4×3 come indicato erroneamente nella domanda. Una figuraccia memorabile!

Diventa dunque fondamentale rendersi conto che non è sempre facile confrontarsi anche con quelli che sembrano problemi elementari. Il rischio di cadere nel vizio di forma, nell’errore banale è davvero una possibilità che si trova sempre e comunque dietro l’angolo per chiunque anche i più esperti.

Impostazioni privacy