Legge 104 e IVA al 4%: attenzione alla normativa aggiornata | Come funziona l’aiuto

Da sapere su Legge 104 ed IVA al 4%, attenzione alla normativa. Come funziona, tutte le informazioni utili da conoscere.

Le persone con disabilità riconosciuta ai sensi della legge n.104/1992 hanno diritto ad acquistare alcuni prodotti, strumenti di ausilio e anche autoveicoli con l’Iva ridotta al 4%, anziché al 22%. Inoltre, per alcuni di questi acquisti è prevista anche una detrazione fiscale del 19% da indicare nella dichiarazione dei redditi.

legge 104 iva
Legge 104 ed IVA al 4%: attenzione alla normativa aggiornata | Come funziona l’aiuto (Liquida.it)

Si tratta di agevolazioni per aiutare le persone con disabilità e le loro famiglie che hanno bisogno di strumenti e apparecchi anche molto costosi e devono affrontare quotidianamente molte spese a causa della disabilità.

Lo sconto sull’Iva è riconosciuto alle persone affette da particolari disabilità e ad alcune condizioni. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Legge 104 ed IVA al 4%, la normativa e come funziona

Le persone con disabilità, riconosciuta ai sensi della legge 104 del 1992, hanno diritto all’Iva agevolata al 4%, al posto di quella al 22%, per l’acquisto di alcuni beni e strumenti come i mezzi necessari all’accompagnamento, alla deambulazione e al sollevamento delle persone con disabilità.

Tra questi sono inclusi: i servoscala e le piattaforme elevatrici per la mobilità di persone con ridotte o impedite capacità motorie; le protesi e gli ausili per le menomazioni; le protesi dentarie, gli apparecchi di ortopedia e di oculistica; gli apparecchi acustici per le persone con sordità; poltrone e veicoli simili, anche con motore, per persone con disabilità non deambulanti; prestazioni si servizi per la realizzazione di opere per il superamento o l’eliminazione di barriere architettoniche.

legge 104 iva
Le agevolazioni fiscali per dispositivi informatici a favore delle persone disabili (Liquida.it)

Inoltre, l’Iva agevolata al 4% si applica anche ai dispositivi e sussidi tecnici e informatici per facilitare l’autosufficienza e l’integrazione delle persone con disabilità. Rientrano nella categoria apparecchiature e dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche. Per l’acquisto di questi strumenti, poi, è prevista anche la detrazione Irpef al 19%.

I sussidi tecnici e informatici devono essere utilizzati a beneficio di persone limitate da menomazioni permanenti di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio e per agevolare la comunicazione interpersonale, l’elaborazione scritta o grafica, il controllo dell’ambiente e l’accesso all’informazione e alla cultura, oltre ad assistere alla riabilitazione.

Per poter usufruire dell’Iva al 4%, al momento dell’acquisto, la persona con disabilità deve consegnare al venditore una copia del certificato di invalidità funzionale permanente, rilasciato dall’azienda sanitaria locale competente o dalla Commissione medica integrata.

Acquisto di un veicolo

Anche per l’acquisto di veicoli per le persone con disabilità si applicano l’Iva al 4% e la detrazione Irpef al 19%, ad alcune condizioni. Hanno diritto all’agevolazione le persone: non vedenti; sorde; con disabilità psichica o mentale e con indennità di accompagnamento; con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni; con ridotte o impedite capacità motorie.

Le persone con ridotte o impedite capacità motorie che non risultano contemporaneamente affette “da grave limitazione della capacità di deambulazione” hanno diritto alle agevolazioni fiscali (sconto Iva, detrazione Irpef e altre) per l’acquisto del veicolo solo in caso di adattamento del veicolo stesso.

Infine, le agevolazioni sono riconosciute solo se i veicoli sono utilizzati, in via esclusiva o in modo prevalente, a beneficio delle persone con disabilità.

La normativa completa con tutti gli aggiornamenti sulle agevolazioni fiscali per le persone con disabilità, la trovate sul sito web dell’Agenzia delle Entrate con una pratica guida.

Impostazioni privacy