Le patatine fritte riscaldate sono una porcheria, ma con questo trucco le fai tornare calde e buonissime

Patatine fritte avanzate? Che fai, mica stai pensando di gettarle via: fai in questo modo e saranno come appena fatte.

Tutti noi amiamo le patatine fritte e, soprattutto, le adoriamo in tutte le sue versioni. Non importa che siano zuppe d’olio, nella classica forma a stick o in quelle a rondelle, quello che conta realmente è il loro sapore, capace di renderle irresistibili agli occhi e al palato. Uno dei pochi sfizi che riesce a mettere tutti d’accordo e che fa gola a grandi e piccini.

patatine fritte riscaldate come fare
Cosa fare per avere delle perfette patatine fritte riscaldate (liquida.it)

Quando hai voglia di preparare qualcosa di goloso, con un bel piatto di patatine fritte sei sicura di far centro e di non deludere le aspettative di nessuno. Perfette non solo per cena, ma ideali anche per accompagnare gustosi aperitivi con amici e parenti, si ‘accoppiano’ benissimo con qualsiasi tipo di portata, rendendola unica e saporita.

Ti sei mai chiesto, però, quale sia il metodo giusto per riscaldarle senza compromettere il suo sapore? A tutti, almeno una volta, sarà capitato di non riuscire a mangiare tutta la porzione di patatine e di non avere intenzione di sprecarle. Ecco, cosa occorre fare per conservarle in modo corretto, preservandone il sapore e la croccantezza?

Riscalda in questo modo le patatine fritte e ti sembreranno come appena fatte

Anche se potrà sembrare un evento rara, può sempre capitare che avanzino delle patatine fritte dalla sera prima. In questo caso, prima di pensare di gettarle via devi sapere che esistono alcuni trucchetti che ti permetteranno di riscaldarle senza rovinare il sapore. Basterà davvero poco e sembreranno come appena fatte.

come riscaldare patatine fritte
Cosa bisogna fare per riscaldare correttamente le patatine fritte (liquida.it)

A nessuno verrebbe mai in mente di riscaldare delle patatine fritte avanzate. Il risultato sicuramente non sarebbe gradevole al palato e piuttosto di mangiarle calde e croccanti, ci troveremo ad assaggiare qualcosa di molliccio e di poco saporito. Cosa fare quindi se avanzano, gettarle via? La risposta è ovviamente no e tra poco ti mostreremo alcuni metodi per riscaldarle senza perdere la croccantezza e il gusto unico. Ecco come fare:

  • Friggitrice ad aria: ormai è presente quasi in tutte le case ed è perfetta per mantenere la croccantezza dei cibi. Ti basterà sistemare le patatine nel cestello, impostare la temperatura sui 200° e lasciarle riscaldare per circa 5 minuti. Vedrai che saranno deliziose;
  • Forno: anche in questo caso il risultato sarà delizioso. Prima di sistemare le patatine sulla teglia però, dovrai riscaldare per bene il forno alla massima temperatura e solo successivamente potrai mettere le patatine. Lasciale sempre per 5 minuti e saranno pronte per essere gustate;
  • Padella: potrà sembrare un metodo insolito; eppure, se versi all’interno di una padella 2 cucchiai di olio per friggere, lo lasci riscaldare per bene e poi ci metti le patatine fritte all’interno, in pochi minuti saranno calde e croccanti.
Impostazioni privacy