Inutile girarti di spalle, con questo trucco ti possono riconoscere ugualmente

Stai cercando di non farti riconoscere da qualcuno? Tempo sprecato: grazie a questo trucco ti possono riconoscere comunque. Ecco come

Chi per un motivo o per un altro vuole passare inosservato, fallirà nel suo intento per via di questa iniziativa promossa da Google. La privacy delle persone viene messa sempre più a dura prova sul web, considerando il fatto che non sempre i volti presenti nei luoghi pubblici vengono oscurati, per quanto esiste una legge che lo stabilisce.

Sei di spalle? Nessun problema: ti riconosceranno ugualmente
Sei di spalle? Nessun problema: ti riconosceranno ugualmente (Liquida.it).

Il software di Google Foto presenta una funzione in grado di identificare un volto anche nelle condizioni più disparate. Anche quando ci si trova di spalle. Ma come è possibile? Domanda più che lecita, essendo una tecnologia talmente avanzata da riuscire a superare effettivamente qualsiasi barriera.

La funzione in questione si trova ad uno stato ancora embrionale, ragion per cui è bene non farci troppo affidamento. Onde evitare di rimanerne delusi. Questo sistema basa tutto il suo funzionamento sui dati acquisiti, funzionamento simile alle intelligenze artificiali che stanno spuntando come funghi.

Come funziona il nuovo Google Foto?

Un portale a tema Android ha pubblicato degli esempi molto fedeli riguardo al modo in cui opera questo software. Il cervello umano, per ovvie ragioni, funziona in maniera totalmente opposta. Noi ci possiamo ricordare un volto tenendo conto delle sue caratteristiche, procedendo per somiglianze, segni particolari o anche solo per l’assidua visione.

Google ti può riconoscere
Google ti può riconoscere: ecco come (Liquida.it)

Ebbene, questa tecnologia si è posta lo stesso obiettivo, più o meno. Ma con risultati ancora non del tutto soddisfacenti. Il nuovo Google Foto funziona con un sistema ben preciso. Basa il suo funzionamento su dei modelli umani di facile riconoscimento.

Per esempio, una persona che si trova in un luogo identico e vestita in maniera altrettanto identica, sarà facilmente riconoscibile a prescindere. E dunque, come da titolo, anche se si dovesse trovare posizionata di spalle.

Si dovrà ovviamente attendere ancora per il perfezionamento di questa nuova funzione di Google Foto. Ma non ci vorrà molto tempo, visto i ritmi con i quali vengono implementati i nuovi software, anche se al momento è impossibile stabilire una data precisa.

Per ora ci si deve accontentare di una funzione che cade spesso in errori grossolani. Ma nel complesso si tratta di un deciso passo in avanti verso il futuro, dove l’identificazione degli individui per scopi civili sarà sempre più facile.

Impostazioni privacy