Il prezzo dei pomodori più caro della benzina: cosa succede?

I pomodori stanno subendo un’impennata a livello di costi mai vista prima, sorpassando persino il prezzo della benzina. 

I pomodori sono un cibo tipico dell’estate, e da giugno a settembre si possono gustare in ben 5 varietà. Si passa dal pomodoro datterino a cuore di bue, cencara, piccadilly e da salsa.

pomodori: il prezzo sale alle stelle
pomodori: il prezzo sale alle stelle-liquida.it

Il pomodoro può essere declinato in moltissime ricette deliziose, e contiene in sé moltissime proprietà benefiche, importanti per la salute dell’essere umano. Questo alimento è anti tumorale e antiossidante, contiene molte vitamine e sali minerali, e la sua azione è molto efficace nel contribuire ad aiutare chi è affetto da una serie di disturbi.

Ad esempio, persone che soffrono di reumatismi, ipertensione, stitichezza, gotta. I pomodori sono molto utili per agevolare la digestione, e sono un alimento molto ricco di acqua, per il 94,2%.

I pomodori fanno bene a pelle, prostata, polmoni, stomaco, colon, cataratta, cuore. Proteggono la vista, stimolano la diuresi, sostengono il benessere delle ossa. Sono dunque un bene prezioso, che però finora è stato sempre alla portata di tutti.

Ora, però, sta subendo un rincaro dal punto di vista dei prezzi, davvero sorprendente, al punto da somigliare più a un bene di lusso.

Pomodori: prezzi alle stelle, ecco cosa sta succedendo

Il pomodoro è in tutto il mondo un cibo molto usato ed economico, ma ultimamente il suo prezzo ha subìto un rincaro record.

Pomodori: rincari alle stelle, dove sta accadendo e perché
Pomodori: rincari alle stelle, dove sta accadendo e perché-liquida.it

In India, infatti, è arrivato a costare più di un litro di benzina, in certe aree del Paese. Oggigiorno, i pomodori sono venduti a un prezzo di  120 rupie, che sono 1,30 euro,  il che vuol dire che hanno subìto un rincaro 5 volte superiore al gennaio scorso, quando il loro costo era di 22 rupie, pari a 0,25 centesimi.

Una situazione che nel tempo si sta aggravando e descrive un disagio molto forte tra la popolazione, che sta cominciando a protestare contro il Governo, accusato di non star agendo abbastanza per frenare questa impennata.

La radice del problema sarebbe da ritrovare nelle forti piogge che hanno colpito l’India di recente, e che ne hanno devastato i raccolti in diverse aree del Paese. Non solo, tra le cause c’è anche il caldo eccezionale dell’ultimo periodo. In sostanza, essendo diminuita fortemente la produzione, c’è meno offerta e i prezzi dei pomodori sono saliti alle stelle.

Addirittura, i McDonald’s indiani avrebbero deciso, temporaneamente, di rimuovere il pomodoro come ingrediente dai panini.

Impostazioni privacy