Gli cambiava ogni giorno le mutande: ecco il nome del ‘supervisore’ di Enrico VII|Ricco grazie ‘ai bisogni’ di Sua Maestà

Per quanto la figura di Enrico VIII sia stata estremamente temuta e rispettata, questo retroscena è un qualcosa di clamoroso

Storicamente Enrico VIII è sempre stato una figura di assoluta importanza. Nato nel 1491 in un periodo dove lo sviluppo personale era ai suoi minimi storici, ciò ha richiesto per lui delle abitudini piuttosto insolite. Chiaramente sono tali se equiparate ai giorni nostri, dove certe azioni autonome sembrano quasi scontate. All’epoca non lo erano affatto, come si potrà vedere prossimamente.

L'obbligo del re
Ecco cosa dice la storia sul re d’Inghilterra (Liquida.it)

Nel corso della sua vita si rese autore di gesti rimasti indelebili nella storia oltremanica. Ha unito Inghilterra e Galles, ha fondato la Chiesa anglicana decretando così la separazione dalla Chiesa cattolica nata a Roma. In forma più generica, per numerosi anni è stato il detentore di un potere senza precedenti. Una figura “temuta” e rispettata, come citato nel corso delle prime tre righe di introduzione.

La sua figura storica è talmente di rilievo che un suo ritratto pare sia esposto anche in quella che fu la stanza della Regina Elisabetta, come testimoniano numerose fonti. Estere e non. Sembrerà quasi assurdo, dunque, che un personaggio così importante si sia reso protagonista di gesti e azioni anacronisticamente così bizzarre. A quanto pare è così però.

Nei tempi in cui Enrico VIII era in piena attività, azioni ordinarie come andare in bagno nella propria intimità non erano contemplate. Questo per via della loro difficoltà, considerando che i bagni del periodo non erano di certo come quelli che tutti conoscono e frequentano ad oggi. Il re d’Inghilterra era solito dunque farsi accompagnare da una figura intima e di estrema fiducia. Un cortigiano che doveva fare le veci del re nelle sue azioni.

Questa figura professionale assisteva il monarca nel corso delle sue funzioni più intime. Bisogni personali, bagni e tanto altro ancora.

Come andava in bagno Enrico VIII?

Il cosiddetto groom of the stool, come veniva definito all’epoca, aiutava Enrico VIII nel corso delle sue principali nonché più basilari funzioni corporali. Ma chi era esattamente questo individuo addetto a mansioni così delicate? Il suo nome era William Compton.

Il segreto di Enrico VIII
Enrico VIII e il suo grande segreto (Liquida.it).

Morto nel 1528 dopo anni di oneri e onori ai servigi del re, è ricordato anch’egli come una figura che ha una sua importanza storica. Ha fatto percepire quanto ai tempi fosse complicato ciò che ad oggi, in età contemporanea, riteniamo a tutti gli effetti come un qualcosa di scontato e sempre alla portata.

Impostazioni privacy