Futuri padri, i loro figli sono in pericolo: questa abitudine molto diffusa danneggia il feto

Massima attenzione per questa abitudine estremamente diffusa tra i padri. Nessuno lo sa, ma può danneggiare il feto

Il periodo della gravidanza è cruciale, per una coppia. L’uomo e la donna si preparano ad accogliere in famiglia un bambino o una bambina e la loro quotidianità si stravolgerà e si riempirà di nuovi impegni ed infinito amore. Per la donna, però, l’esperienza è più diretta poiché è lei fisicamente a portare avanti la gravidanza: nonostante ciò, c’è un’abitudine frequente nei futuri padri che può mettere a rischio il feto.

Attenzione a questo gesto dei padri
Questa abitudine dei padri può danneggiare il feto (liquida.it)

Proprio perché è fisicamente la madre a portare avanti la gravidanza, è lei che ha la maggior parte di incombenze anche per quanto riguarda abitudini da accantonare e attenzioni da prendere. In realtà, però, la scienza ha confermato che anche ciò che fa il padre del bambino può influire sul suo sviluppo e la sua futura crescita: in particolar modo, questa abitudine è pericolosissima.

Stai per diventare padre? Abbandona subito questo vizio tremendo

Quando una donna scopre di essere incinta, deve immediatamente prendere tutta una serie di accorgimenti per la salute del feto. Innanzitutto, deve dimenticare totalmente l’alcol e i cibi crudi, così come il fumo: tutto ciò può far del male al bambino e causargli problematiche anche importanti. Questo vale sin dai primi giorni e fino alla fine della gravidanza, cioè al parto: in realtà, però, anche il padre deve stare attento.

Attenzione a questo gesto dei padri
Questa abitudine dei padri può danneggiare il feto (liquida.it)

Secondo una ricerca pubblicata sul Journal of Clinical Investigation, esiste un legame tra la sindrome feto-alcolica e il consumo paterno di alcol prima che si instauri la gravidanza. I ricercatori hanno studiato i topi per capire se uomini e donne che consumano alcol influenzano la salute del feto. “Lo sperma influisce notevolmente nell’organizzazione e nella proporzione dei tratti facciali e nella crescita del feto” ha spiegato uno degli autori, sostenendo che l’esposizione del futuro padre all’alcol può causare nel nascituro delle differenze craniofacciali.

La sindrome feto-alcolica è una malattia molto grave che causa disturbi comportamentali e neuro-cognitivi. Si caratterizza inoltre per delle anomale caratteristiche facciali e chi ne soffre, solitamente, è più basso e più leggero rispetto ai coetanei. Secondo lo studio, quindi, è importante iniziare a riconoscere l’importanza anche della salute maschile nell’ampio discorso della gravidanza: “È importante che entrambi i genitori limitino o abbandonino il consumo di alcol quando stanno cercando di avere un bambino” conclude Golding, uno degli autori.

Impostazioni privacy