Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Fegato alla veneziana? No, in questo modo non l’avete mai mangiato

Fegato alla veneziana? È buonissimo, ma noi ti proponiamo una gustosa ricetta alternativa da “leccarsi i baffi”. Rimarrai sorpreso.

Il fegato alla veneziana, tralasciando le sue non poche varianti e l’eco straordinario che nei decenni ha avuto negli altri territori, da nord a sud, nella sua ricetta originale rappresenta un piatto di valore storico.

fegato ricetta
Fegato alla veneziana (Liquida)

La cipolla bianca tagliata finissima, il vino, l’alloro, il burro, tutto quadra alla perfezione, per rendere maestosa una carne poverissima, un quinto quarto, in questo caso un fegato di vitello, che con sue tonalità di amaro derivate dalla presenza del sangue, il suo gusto ferroso, rimane un ingrediente, seppur poverissimo e appartenente al nostro grande passato culinario, per pochi eletti.

Gli chef sono stati capaci, negli ultimi anni, di evolversi al massimo, senza nel contempo disperdere il valore della tradizione. Tutto questo ha contribuito a far tornare sulle tavole dei ristoranti d’autore il cosiddetto quinto quarto, dal fegato al rognone, arrivando fino alla nobilissima animella. E allora, magari, ti potrà capitare di assaggiare un fegato alla veneziana con un tagliolino all’uovo, stile ragù bianco, oppure in un favoloso risotto al burro di malga delle nostre Alpi.

Rimanendo, però, fedeli a ricette semplici, a piatti di casa capaci di essere rielaborati da giovani mamme e appassionati, quella che vi proponiamo è una ricetta alternativa per valorizzare il fegato, e siamo certi che nel modo in cui ve lo racconteremo, e con le indicazioni che vi suggeriremo, sarete capaci di realizzare in poco tempo un piatto che potrebbe conquistare anche i più scettici.

Fegato di vitello: la ricetta alternativa che ti sorprenderà

Siamo di fronte, in questa ricetta, a niente altro che a una milanese di fegato: avete capito bene. Il fegato viene passato nell’uovo, nella farina e nel pan grattato, per poi essere fritto nell’olio bollente, rispettando però rigorosamente una certa temperatura, viste le caratteristiche della carne con cui stiamo lavorando.

carne fritta
Fegato alla veneziana ricetta (Liquida)

Un consiglio è quello di aromatizzare l’uovo con erbe fresche, aiuteranno a smorzare il gusto forte del fegato, così come la panure croccante sarà propedeutica a migliorare l’impatto al palato della carne, regalando croccantezza e golosità tipica di una cotoletta. Non ci resta che spiegarvi la ricetta passo passo.

Tempo di preparazione: 10 minuti.

Tempo di cottura: 15 minuti.

Tempo complessivo: 25 minuti.

Ingredienti. 

  • Fegato di vitello 500 g
  • Farina 00 75 g
  • Uova 1
  • Pangrattato 150 g
  • Burro 90 g
  • Olio extravergine d’oliva 1
  • cucchiaio Insalata mista (misticanza) per contorno
  • Limoni 1
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Spolverizzate il fegato con sale e pepe e passatelo nella farina, quindi immergete le fettine prima nell’uovo aromatizzato con del timo e poi nel pangrattato.
  2. Scaldate l’olio e il burro in una padella capiente a fuoco medio, unite il fegato e friggetelo finché sarà dorato su entrambi i lati.
  3. Distribuite l’insalata su un piatto da portata capiente, se la desiderate, e collocate il fegato sull’insalata. Tagliate il limone a spicchi e disponetelo intorno al piatto. Servite caldo.

Ricordate che il fegato di vitello non è poi così forte di sapore, quello di pollo lo è molto di più. Vi consigliamo di provare quello di coniglio, delicatissimo bocconcino, ottimo con del miele e una cipolla rossa di Tropea stufata.

Impostazioni privacy