Fate attenzione a questi sintomi, se li riscontrate avete i ratti in casa

Ci sono alcuni sintomi che non devono essere sottovalutati dl momento che potrebbero rivelare la presenza di ratti in casa. Ecco quali sono.

La presenza di ratti in casa espone al rischio di contrarre malattie anche molto serie che mettono in pericolo la propria vita. A tal proposito, può essere utile sapere che esistono dei sintomi da non sottovalutare dal momento che rivelano la presenza di questi animali.

I sintomi che rivelano la presenza di ratti in casa
Ci sono alcuni sintomi che possono colpire quando ci sono ratti in casa – Liquida.it

Proprio per questo, di seguito procederemo con l’elencarvi quelli che risultano essere i sintomi più diffusi nelle persone nel momento in cui fanno la loro comparsa i ratti nella propria abitazione. Scopriamo insieme tutto ciò che c’è da sapere al riguardo per evitare di incorrere in rischi seri per la propria salute.

Ratti in casa, i sintomi che lo rivelano

Soprattutto con l’avvento delle belle giornate e quindi del caldo, i topo possono finire per entrare nelle nostre abitazioni attraverso vari punti di accesso che possono essere finestre, porte, terrazzi e così via discorrendo. Quando ciò accade è sempre un evento spiacevole e spesso, tra l’altro, si finisce per non accorgersene della loro presenza.

I sintomi che rivelano la presenza di ratti in casa
I ratti in casa possono essere molto pericolosi per la salute dell’uomo – Liquida.it

Proprio a tal proposito, è importante sapere che ci sono alcuni sintomi che rivelano che si è entrati in contatto con dei ratti che probabilmente si sono intrufolati nella propria abitazione. In particolare, tra i sintomi più diffusi e che non devono essere sottovalutati riguardano dei batteri molto pericolosi appartenenti alla specie Streptobacillus moniliformis o Spirillum minus. Questi sono in grado di provocare diarrea, febbre, vomito come anche crampi addominali.

In genere si tratta di disturbi che tendono a risolversi da soli e che devono essere trattati con una corretta idratazione. Tuttavia, in casi particolari, si potrebbe rendere necessario il ricovero in ospedale. Oltre a ciò, è importante sapere che i ratti possono causare anche la leptospirosi, un’infezione che solitamente è trattata con antibiotici specifici che dunque devono essere prescritti dal proprio medico di fiducia. Ad ogni modo, in questo caso i sintomi possono essere diversi tra cui mal di testa, brividi, dolori muscolari, nausea, vomito, arrossamento agli occhi, diarrea ed eruzione cutanea.

Repellenti naturali più efficaci contro i ratti

Alla luce di quanto detto è importante mettere in atto tutte le misure del caso per evitare che questi animali molto pericolosi possono accedere alla nostra abitazione. A tal proposito, può essere utile sapere che ci sono alcuni ingredienti naturali estremamente efficaci in tal sento. Tra i tanti c’è ad esempio la menta. Si tratta difatti un’erba che emana un odore mal sopportato dai ratti e che dunque svolge una potente azione repellente contro gli stessi.

In alternativa, si consiglia di preparare una miscela con peperoncino e sapone di Marsiglia. Versate il tutto all’interno di un flacone e distribuite in corrispondenza degli eventuali punti di accesso: il risultato sarà assicurato!