Farmaci scaduti: ecco cosa fare subito se li hai assunti | Informazioni che ti salvano la vita

Ecco cosa sapere e cosa fare nel caso in cui ti ritrovassi ad assumere dei farmaci scaduti: tutte le informazioni

Generalmente i farmaci hanno una scadenza piuttosto lunga, tuttavia può capitare di avere in casa un determinato medicinale e utilizzarlo rarissime volte fino a dimenticarci la sua data di scadenza.

Hai preso medicine scadute? Ecco cosa fare
Hai preso medicine scadute? Ecco cosa fare – Liquida.it

Presi dalla fretta e un po’ dalla superficialità è possibile assumere dei medicinali scaduti. Se ti è capitato prosegui con la lettura dell’articolo, nelle prossime righe infatti ti forniremo alcuni consigli utili da mettere in pratica nel caso in cui ti ritrovi ad ingerire un farmaco scaduto.

L’agenzia Europea per i medicinali (EMA) specifica che la data di scadenza di un farmaco indica il periodo fino al quale la casa farmaceutica può garantire l’efficacia di un determinato prodotto.

Come si fa a stabilire la durata di conservazione di un farmaco? Vengono eseguiti specifici test per poi essere convalidati dall’EMA in modo tale che le autorità possano determinare la data di scadenza. Esistono, però, alcuni medicinali – come per esempio gli sciroppi per la tosse – dotati di una seconda data di scadenza che fa riferimento solo al momento d’apertura della confezione.

Hai assunto un farmaco scaduto? Ecco cosa fare

Andiamo a vedere nel dettaglio per quale motivo i farmaci non devono essere assunti dopo la data di scadenza. Prima di tutto perché perdono la loro efficacia, inoltre potrebbero presentare prodotti di degradazione nocivi per la nostra salute. Va sottolineato, infine, che dopo la data di scadenza il produttore non ha più la responsabilità oggettiva sugli effetti del farmaco.

Hai preso medicine scadute? Ecco cosa fare
Hai preso medicine scadute? Ecco cosa fare – Liquida.it

Se possiedi una vecchia scatola di medicinali, ma non riesci a leggere la data di scadenza fai attenzione a questi “segni” per capire se il prodotto è ancora “buono”.

  • Le creme, gli unguenti e i gel tendono a liquefarsi o a scolorire;
  • Le compresse, invece, quando sono scadute presentano delle crepe;
  • Un odore sgradevole è un altro segno da non sottovalutare;
  • Qualora dovessi notare anche solo uno di questi segni non esitare a buttare il farmaco

Ecco, invece, alcuni consigli su come conservare i medicinali:

  • Evita di acquistare troppe confezioni dello stesso farmaco;
  • Conserva i farmaci nelle confezioni originali e nel modo indicato dal foglio illustrativo;
  • Occhio a dove li conservi. I farmaci non devono essere assolutamente esposti alla luce.

Seguire tutti questi consigli è di fondamentale importanza per evitare problemi indesiderati.

Impostazioni privacy