Energia elettrica gratis: metti questo dispositivo in balcone e non dovrai preoccuparti più della bolletta

Le bollette per l’energia elettrica stanno aumentando sempre di più e non lasciano scapo al risparmio. Se sei stanco di ricevere stangate in bolletta, ecco la soluzione innovativa che tutti dovremmo adottare.

Rincaro delle materie prime per l’energia elettrica, spese di sistema e tanti altri dettagli sono le note che si aggiungono alle bollette degli italiani ogni mese dall’inizio del 2023.

Combattere il caro bolletta
Come reagire all’aumento dei prezzi in bolletta sull’elettricità – liquida.it

Se il governo non corre ai ripari, una famiglia media arriverà a spendere all’anno circa 1200 euro di spese per l’elettricità.

Senza contare gli altri oneri che siamo tenuti a pagare, come il gas. Insomma, un vero salasso per le nostre tasche. Ma una soluzione semplice e veloce per non doversi più preoccupare della bolletta della luce c’è, ed è a portata di mano! Scopriamola insieme.

Pannello Plug&Play

Sentiamo parlare spesso dei pannelli fotovoltaici e dell’energia rinnovabile del sole come utilissima alternativa al caro bollette, ma fino ad oggi, acquistare un pannello era una soluzione tutt’altro che economica. Moltissime aziende hanno dovuto fare i conti con spese esorbitanti per reimpostare tutta la loro produzione sull’utilizzo di energia pulita. Come fanno quindi gli italiani a permettersi un pannello fotovoltaico a casa?

Pannelli Plug&Play
Ecco la soluzione: pannelli comodi e facili da montare – liquida.it

I Plug&Play, “installa e accendi”, sono pannelli fotovoltaici di piccole e medie dimensioni, facilissimi da montare e smontare, adatti prevalentemente a balconi e terrazzi molto soleggiati. Questi piccoli aggeggi, se installati sul nostro balcone, ci permettono un enorme risparmio annuale sulla bolletta della luce, poiché possono dare energia pulita e gratuita a lampade led, caricabatterie e piccoli elettrodomestici. La portata di energia dipende dalla loro dimensione, ma possiamo asserire che, anche quelli più piccoli ci consentono maggiore autonomia senza costi in bolletta.

Bisogna solo fare attenzione a come lo si aggancia alla ringhiera del balcone o del terrazzo. Essendo molto piccolo, il pannello Plug&Play è suscettibile a forti venti e piogge: meglio quindi non esporlo troppo alle intemperie per evitare che si rompa e assicurarsi di averli fissato molto bene al nostro balcone.

Dove si compra e quanto costa

Se leggendo l’articolo ti sei convinto a passare all’energia pulita a casa tua, ecco qui un consiglio utili su dove acquistare i pannelli e quanto costano in media. Puoi acquistare il tuo pannello dove vuoi, in ogni centro e rivenditore autorizzato (li trovi anche su Amazon). Ce ne sono di varie dimensioni e quindi hanno dei costi diversi: si va dai 100 euro per un pannello molto piccolo, fino a cifre molto più alte per quelli a più ampia portata.

Ma attenzione! Se qualcuno vi offre un prezzo troppo basso, significa che c’è qualcosa che non va! Per non sbagliare, fatevi sempre consigliare da un esperto, un professionista che possa consigliarvi il modello giusto al giusto prezzo e che vi aiuti anche a montarlo a casa vostra.

Quanto si risparmia sulla bolletta

Andrea Parrini, distributore specializzato di pannelli fotovoltaici, ci spiega che una famiglia in media consuma 2.500 kW/h all’anno. “Quindi, il risparmio di consumi può arrivare fino al 20%. Sono circa 170 euro l’anno, che vuol dire che per ripagare l’impianto bastano meno di 4 anni“.

Continua l’esperto: “La potenza riportata riguarda il massimo espresso nell’ipotesi del pannello in posizione orizzontale, con il sole perpendicolare che riversa 1.000 watt su di esso. Ma si consideri che un pannello da balcone, stando in verticale, mediamente rende il 50%. Dunque un 380 Wp riuscirà a produrre circa 180-190 Wp al massimo”.