È tempo di cambiare il divano in salotto: con queste dritte vedrai che colpo, trasforma la tua camera in un’isola chic

Stai cercando di cambiare il divano del tuo salotto? Grazie a questi consigli non sbaglierai assolutamente: farai un figurone!

Chiunque, prima o poi, dovrà fare i conti con un ostacolo comune a tutti. Il cambio di arredamento. Qualsiasi casa ha un mobile che, per un motivo o per un altro, avrà vita breve. E questo va a prescindere dal suo scopo. Le “vittime” più frequenti sono i divani, che per gusto personale o comodità vengono sempre messi in competizione tra loro. Comportando inoltre un margine di errore incredibilmente alto per l’acquirente in questione. Per fortuna, grazie a queste dritte, non si sbaglierà più scelta.

Divano a casa: ecco come scegliere il migliore
Divano: 4 consigli per scegliere il migliore (Liquida). Fonte: Pixabay

La scelta del divano di casa è un processo mentale incredibilmente tortuoso. I criteri di scelta sono numerosi, dal senso del gusto estetico passando al fattore comodità, il numero uno per certi tipi di selezione. Bisogna inoltre tenere conto dello spazio a propria disposizione. In una casa di piccole dimensioni si dovrà fare una scelta conseguente a questa situazione, senza ovviamente rinunciare al comfort.

Il metodo migliore per evitare ogni errore è quello di ragionare per criteri, appunto. La domanda numero uno che bisognerebbe porsi è: chi utilizzerà il divano? Può capitare che in una famiglia mediamente numerosa ci siano esigenze diverse. Senza contare inoltre l’ipotetica presenza di cani e animali vari, che si ripercuoterebbe dunque su tessuto e altri elementi. Insomma, attenzione anche a chi prima o poi quel divano lo dovrà usare.

Graffi, peli e altri potenziali danni potrebbero essere sempre dietro l’angolo. Ragion per cui la propria scelta dovrà avere dei criteri ben precisi. A tal proposito, un altro interrogativo che non ci si può non porre riguarda le funzioni. Esistono infatti dei divani con un poggiapiedi automatico, oppure dei divani che svolgono anche una funzione massaggiante. Tutti benefit che hanno un costo, ma che devono essere a prescindere un motivo di scelta.

Divano: ecco gli altri criteri di scelta

Quando si sceglie di acquistare un divano i criteri di selezione sono numerosi. Prima si è parlato di tessuto. Ebbene, la tematica del rivestimento è piuttosto importante. Oltre ad essere anche piuttosto delicata. Esistono materiali quali pelle e similpelle, che a seconda del proprio budget possono rappresentare un fattore determinante. Soprattutto per la resistenza nel lungo periodo. Si stima che in media un divano duri all’incirca 15 anni, partendo da un minimo di 7. C’è chi naturalmente lo cambia prima, spesso per scelte personali.

Divanetto casalingo: occhio al tessuto!
Divanetto: 4 modi per non sbagliare (Liquida). Fonte: Pixabay

Ultimo ma non per importanza, lo stile del divanetto in questione. Sembrerà un fattore frivolo e di poco conto, ma in realtà ha una sua valenza. Il design moderno ad oggi è lo stile più gettonato, ma gli amanti del vintage possono tranquillamente optare per un modello più antiquato. Considerando inoltre un prezzo spesso minore, anche se non è scontato che possa essere così.

Impostazioni privacy