Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Direttiva case Green: ecco i 5 lavori essenziali che devi fare in casa tua

Le direttive Europee sulle case green sono ormai una realtà: ecco i lavori essenziali che dovrai fare in casa per risparmiare energia e inquinare meno.

L’Unione Europea è stata chiara in merito e ha fissato il suo ultimatum per il 2030: entro meno di dieci anni tutte le abitazioni all’interno del territorio UE dovranno rispettare le direttive sulla riqualificazione energetica, per garantire così la sostenibilità delle case che dovranno rientrare obbligatoriamente almeno nella classe energetica E.

Cinque lavori da fare per una casa green
Direttive europee per case ecosostenibili – Liquida

Data più lunga per passare alla classe energetica D, con la scadenza segnata nel 2033. Gli obiettivi dovranno essere raggiunti entro il 2050, quando tutte le abitazioni del continente dovranno essere a emissioni zero.

L’Italia non fa eccezione alla regola, dunque ai proprietari di immobili toccherà eseguire dei lavori obbligatori per assicurare l’innalzamento della classe energetica della casa; andiamo dunque a vedere quali sono i cinque lavori di ristrutturazione che le famiglie dovranno obbligatoriamente affrontare per attenersi alle direttive dell’Unione Europea.

Case green entro il 2030: ecco i 5 lavori che dovrete fare in casa per innalzare la classe energetica

Ridurre l’inquinamento è l’obiettivo principale dei paesi facenti parte dell’Unione Europea, per questo anche tutte le case sul territorio dovranno adeguarsi alle disposizioni per ridurre le emissioni e i consumi, appoggiandosi ad alternative green e all’energia rinnovabile, ma non solo. Sono tanti gli interventi obbligatori da attuare in casa, andiamo a scoprire insieme quali sono i cinque fondamentali.

Cinque lavori da fare per una casa green
5 lavori obbligatori entro il 2030 – Liquida
  • Cappotto termico – Non si può parlare di riqualificazione energetica senza la realizzazione di un cappotto termico; l’isolamento dell’abitazione può far risparmiare fino fino al 40% sulla spesa per il riscaldamento, in quanto si va a ridurre drasticamente la dispersione del calore degli interni;
  • Pompa di calore – Già in molti lo hanno fatto approfittando dei diversi ecobonus offerti dal Governo; l’installazione di una pompa di calore aiuta a risparmiare tra il 20% ed il 60% del gas consumato annualmente. In più è facilmente alimentabile con elettricità da fonti sostenibili come i pannelli fotovoltaici;
  • Impianto solare termico o fotovoltaico – Un impianto fotovoltaico può bastare a creare il fabbisogno giornaliero di elettricità per una famiglia media. In molti hanno installato dei pannelli solari negli ultimi anni, registrando un risparmio intorno al 70% di energie elettrica;
  • Sostituzione lampadine a led e termovalvole – Si tratta di uno degli interventi minori ed economicamente più accessibili ma non per questo meno importante. Sostituire le lampadine a led e le termovalvole con dispositivi più moderni e a basso consumo è essenziale al risparmio energetico complessivo;
  • Sostituzione degli infissi – Analogamente al cappotto termico, scegliere degli infissi isolanti può impattare la spesa sul riscaldamento fino al 20%. È uno degli interventi che diventerà il più comune in Italia, dato che la maggior parte degli immobili monta degli infissi vecchi e con scarso potere isolante.
Impostazioni privacy