Dieta ai frutti di bosco e uva, funziona davvero? I risultati scientifici sono stupefacenti

In pochi conoscono i benefici dei frutti di bosco e dell’uva nella dieta: ecco i risultati scientifici che confermano la loro efficacia nella perdita di peso.

Molte persone, pur seguendo una dieta ferrea non riescono ad ottenere risultati soddisfacenti. A tal proposito, può essere utile sapere che da alcuni risultati scientifici è emerso che per ritrovare la propria forma fisica sia necessario consumare due frutti in particolare, frutti di bosco e uva.

Dieta ai frutti di bosco e all'uva, come funziona e quali sono i benefici
Il consumo di frutti di bosco e uva è indicato nella dieta – Liquida.it

Alla luce di ciò, in questo articolo andremo ad approfondire le informazioni in merito a questi frutti in modo tale da capire perchè sono così utili nella dieta. Queste informazioni aiuteranno a promuovere un consumo più consapevole di questi alimenti. Ecco tutto ciò che c’è da sapere al riguardo.

Dieta ai frutti di bosco e uva, come funziona e quali sono i benefici

Quello tra frutti di bosco e uva è un mix assolutamente da provare in quanto aiuta ad ottenere risultati mai raggiunti prima nel caso in cui si intenda perdere peso. Proprio per questo è bene approfondire quelle che sono le proprietà di entrambi gli alimenti così da sfruttarle a proprio vantaggio.

Dieta ai frutti di bosco e all'uva, come funziona e quali sono i benefici
I frutti di bosco sono ricchi di proprietà alleate della linea – Liquida.it

Con riferimento ai frutti di bosco, bisogna dire che tra questi rientrano lamponi, more, fragoline di bosco, mirtilli, ribes e così via. Si tratta di frutti che ricchi di acqua e di fibre. Per questo aiutano a migliorare il transito intestinale e dunque a favorire la perdita di peso. Di conseguenza, la tipologia di frutto in esame può essere considerato a tutti gli effetti un ‘brucia grassi’ naturale. Oltre a ciò, non può non essere citato l’elevato contenuto di vitamine e antiossidanti, utili nella lotta ai radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento precoce delle cellule. Da citare è poi l’elevato contenuto di resveratrolo che funge da potente antinfiammatorio naturale.

Veniamo ora all’uva che tra i suoi elementi costitutivi benefici devono essere citate le fibre e i polifenoli. In entrambi i casi si tratta di sostanze che prevengono l’insorgere di malattie anche molto gravi come, ad esempio, il cancro e in generale quelle a carico del sistema cardiovascolare. Il frutto in esame inoltre è ricco di vitamine e sali minerali e presenta efficaci proprietà drenanti e antiossidanti. Anche in questo caso, infine, è da citare la presenza di uno dei flavonoidi più potenti in circolazione, ossia resveratrolo.

Proprio a proposito di questa sostanza, è importante evidenziare anche i risultati a cui sono giunti alcuni ricercatori statunitensi in seguito ad un’analisi condotta sui topi. In particolare, si è notato che gli animali a cui è stata somministrata una maggiore quantità di resveratrolo, presentavano circa il 40% di peso in meno rispetto tutti gli altri. In poche parole, dall’indagine è chiaro che tutti gli alimenti che contengono la predetta sostanza possono rivelarsi estremamente positivi in termini di effetti sulla salute.