Derby Inter-Milan per l’attacco: clausola scaduta. Sarà il bomber di una delle due

Milan e Inter devono puntellare le rispettive rose e si scontrano in attacco per un bomber a cui è scaduta ora la clausola.

C’è già stato il derby Inter-Milan quest’anno nel calciomercato, più di una volta. Hanno vinto sempre i nerazzurri. La prima “partita” è stata impari: i rossoneri si erano mossi per Davide Frattesi, ma il centrocampista del Sassuolo e della Nazionale di Roberto Mancini aveva dato precedenza assoluta all’Inter. Così ai nerazzurri è bastato aspettare il trasferimento di Epic Brozovic all’Al-Nassr di Cristiano Ronaldo, prima di chiudere una trattativa tutta in discesa.

Derby Inter-Milan per l'attacco
Milan e Inter torna a giocare un altro derby, ancora al calciomercato – Ansa – Liquida.it

Più equilibrata la seconda “partita”, quella per Marcus Thuram, un boccone appetibile in quanto acquisto a parametro zero, visto che era in uscita dal Borussia Mönchengladbach: il Milan era piombato prima sull’attaccante della nazionale francese, e a un certo punto sembrava anche in vantaggio nella corsa al figlio del grande Lilian, che però poi ha scelto un’altra Milano, quella nerazzurro.

All’orizzonte si intravede la possibilità di un’altra partita tra meneghini. Sì perché a entrambi manca un attaccante: Pioli come centravanti ha soltanto Olivier Giroud, visto che Origi e, volendo, anche Ante Rebic sono da considerarsi fuori dal progetto tecnico e non partiranno nemmeno per la tournee del Diavolo negli Stati Uniti. Simone Inzaghi, un po’ controvoglia, aveva lasciato partire Dzeko (ora la Fenerbahce) e deciso di puntare su Lukaku, prima che il suo avvocato, Sebastien Ledure, “inciuciasse proprio col Milan (fermi a un pourparler) e con la Juventus. Thuram non basta, serve un attaccante all’Inter, a prescindere dal futuro di Correa.

Minimo comun denominatore

Inter e Milan potrebbero duellare in primis per Morata, appetito però anche dalla Juventus senza dimenticare che anche la Roma nutre qualche speranziella. Un boccone prelibato al calcio mercato, per una serie di motivi: conosce il campionato italiano dove ha sempre segnato tanto, è in uscita dall’Atletico Madrid, il suo costo è comunque alla portata perfino di un mercato sostenibile dal momento che i Materassai madrileni lo valutano circa 20 milioni di euro.

clausola scaduta, Inter e Milan, derby per un bomber
Beto, scaduta la clausola rescissoria per prendere, ra bisognerà trattare con l’Udinese – Ansa – Liquida.it

Oltre Morata, il minimo comun denominatore è Norberto Bercique Gomes Betuncal, per amici e nemici sportivi semplicemente Beto, attaccante dell’Udinese a cui proprio in questi giorni è scaduta la clausola rescissoria da trentacinque milioni di euro. Bisognerà trattare con i friulani, ma il prezzo ovviamente calerà: l’Inter ha offerto 15 milioni per il momento, anche perché sta seguendo altri profili, come quello noto di Balogun, un talentuoso 2001 reduce da una super annata in Francia con il Reims col quale ha realizzato 21 reti.

Anche il Milan lo insegue, anche il Milan sta cercando comunque altro: vedi i nomi caldi di Arnaut Danjuma (nigeriano naturalizzato olandese, attaccante del Villarreal e della nazionale Oranje) o l’iraniano Taremi del Porto, che costa troppo. Alla fine il derby potrebbe assegnare Beto a Pioli o a Simone Inzaghi.

Impostazioni privacy