Dentifricio sui brufoli: allarme rosso, ecco la verità svelata finalmente dai dermatologi

Per mandare via i brufoli, molte persone vi applicano uno strato di dentifricio. Ecco però il parere professionale dei dermatologi

Sono molte le cause per cui può comparire un brufolo. In primo luogo, l’età adolescenziale con le sue trasformazioni ormonali può essere la prima: questo periodo è molto delicato e anche la pelle dev’essere adeguatamente curata. Nel corso della vita, però, uno stress particolare, la mancanza di sonno o la forte esposizione ad ambienti inquinati può portare la pelle ad essere impura: se anche voi, in questi casi, curate il brufolo con il dentifricio, ecco cosa dovete sapere.

Dentifricio sui brufoli: il parere dei dermatologi
Ecco cosa dicono i dermatologi sul dentifricio per i brufoli (liquida.it)

Secondo molte persone, il dentifricio sui brufoli funziona molto bene ed in effetti questa è una pratica molto antica, motivata dalla presenza nel dentifricio di un antimicotico (il tricolosan) che contrasta la proliferazione dei batteri spesso responsabili dell’acne. I dermatologi, però, si sono finalmente espressi con chiarezza in merito a questa pratica: ecco il loro parere.

Dentifricio sui brufoli: sì o no? Il parere dei dermatologi

Secondo chi ne fa uso, prima di applicare il dentifricio sul brufolo è necessario detergere il viso e asciugarlo con cura, per poi procedere all’applicazione di un sottile strato di dentifricio a pasta bianca, lasciandolo per un tempo sufficiente per farlo seccare. In realtà, però, oggi come oggi i dentifrici non contengono più quell’antimicotico per cui, nel passato, li si credeva utili per l’acne e anche tutti i dermatologi hanno sconsigliato questa pratica.

Dentifricio sui brufoli: il parere dei dermatologi
Ecco cosa dicono i dermatologi sul dentifricio per i brufoli (liquida.it)

Dopo il trattamento, infatti, anche i dermatologi sostengono che il brufolo appare più piatto e meno arrossato per via dell’azione essicante del prodotto ma questa condizione è solo temporanea e, soprattutto, può essere uno specchietto per le allodole. Applicare il dentifricio sul brufolo, infatti, significa applicare sul viso delle sostanze chimiche non pensate per quella zona del corpo e per quella pelle così delicata: questo può renderla eccessivamente secca, nonché irritarla e causare una produzione eccessiva di sebo.

L’applicazione di dentifricio sui brufoli può anche determinare inestetismi cutanei e reazioni allergiche a una qualche componente del prodotto: i dermatologi, quindi, sconsigliano questa pratica. Per chi ha problemi di acne è invece consigliata la detersione con un prodotto apposito e l’applicazione di creme, sieri e maschere specifiche, da acquistare in farmacia o in profumeria su consiglio medico o di un professionista. D’estate, inoltre, è bene proteggere la pelle dai raggi UVA e UVB mediante l’applicazione di creme solari.

Impostazioni privacy