Crampi e dolori addominali: come capire se si tratta di un’intolleranza alimentare

Ritrovarsi con crampi e dolori addominali davvero frequente a ogni età. A volte questo potrebbe essere legato a un problema a cui pochi pensano.

Il nostro corpo ci manda spesso dei segnali, che dovremmo imparare a non sottovalutare. Questo non significa doversi necessariamente allarmare al primo disturbo, ma comunque valutare la situazione con attenzione, specialmente se questa si verifica ripetutamente.

crampi e dolori addominali
Donna con crampi e dolori addominali – Foto | Liquida.it

A quel punto sarebbe bene parlarne con il proprio medico di fiducia, che conosce bene il nostro storico e trovare insieme una soluzione. È il dottore poi a decidere se sia necessario un approfondimento clinico.

Tra i sintomi che sono spesso riscontrati da molti ci sono i crampi e i dolori addominali, che in alcuni casi possono essere anche un segno di stress, soprattutto per chi ha un carattere ansioso e tende a somatizzare quando ha una preoccupazione. A volte, invece, sono un sintomo che potrebbe essere indice di ben altro.

Hai crampi e dolori addominali? Parlane con il tuo medico

Si parla spesso di crampi e dolori addominali, problema che può verificarsi soprattutto quando si avverte un malessere che coinvolge pancia o stomaco. Se questo capita, nella maggior parte dei casi lo si considera “normale”, come se fosse segno di qualcosa destinato a passare entro un’ora o due. Non è detto che comunque questo accada, anzi a volte il problema può diventare non solo più frequente, ma anche più intenso.

In genere non si tratta di un disturbo isolato, ma che spesso può essere associato ad altri sintomi, quali senso di pienezza gastrica, gonfiore addominale, alterazioni dell’alvo (diarrea o stitichezza), flatulenza e/o eruttazioni. Nelle donne spesso si tratta di una situazione che anticipa l’arrivo delle mestruazioni, proprio per questo se si verifica con cadenza mensile o quasi non ci si preoccupa particolarmente, si tende semplicemente ad assumere un antidolorifico o un antiinfiammatorio.

donna dolori ciclo
A volte crampi e dolori addominali sono legati all’arrivo delle mestruazioni – Foto | Liquida.it

Alcuni segnalano il dolore come riguardante tutta la pancia o un punto specifico, ma per trovare la cura più adatta è inevitabilmente necessario stabilire quale sia la causa. Attenzione, però, se la situazione viene riscontrata subito dopo i pasti può essere collegata a qualcosa a cui in pochi possono pensare.

Attento a quello che mangi

Crampi e dolori addominali possono rientrare tra i disturbi gastrointestinali, problema diffuso ma che non dovrebbe mai essere sottovalutato. Questo deve valere a maggior ragione se il sintomo si verifica dopo pranzo o dopo cena, perché questo può essere segno che si è mangiato qualcosa di poco gradito al nostro organismo. E, ovviamente, non parliamo a livello di preferenza, ma di qualcosa di ben diverso.

Per chiarire ogni dubbio si dovrebbe prestare attenzione se compaiono altri “segnali”, quali gonfiore alla pancia, dolore ed episodi di diarrea. Se si riscontrano tutti, questi sono chiari sintomi di un’intolleranza alimentare.

Chi ne soffre raramente le riscontra da bambino, ma anzi possono iniziare a comparire anche in età adulta, a causa del consumo eccessivo della sostanza responsabile del disturbo, che finisce per attivare una concentrazione maggiore degli anticorpi della classe igG, che costituiscono l’alimento in questione.

Le intolleranze possono essere diverse da persona a persona, ma tra le più comuni ci sono quelle al glutine e al lattosio, proprio per questo se si mangia fuori casa sarebbe bene chiedere sempre di cosa siano composti i piatti.

Il glutine è contenuto nel frumento e nei suoi derivati, la cui intolleranza può essere individuata con un semplice esame del sangue, ogni dubbio a riguardo può essere però risolto con una biopsia dell’intestino tenue, eseguita attraverso una gastroscopia. Non esiste cura, è necessario modificare la propria dieta. L’intolleranza al lattosio, invece, è legata alla carenza dell’enzima lattasi: se questa si verifica la digestione diventa difficile. A volte, però, il problema può regredire con il passare del tempo.

Impostazioni privacy