Come si diventa vegani? Ecco come iniziare: pochi semplici passi e gli errori da non fare

Diventare vegani? Come si fa? Quali sono gli alimenti da mangiare, i consigli da seguire e gli errori da evitare assolutamente?

Decidere di diventare vegani non è una cosa che si fa dall’oggi al domani. Si tratta di una scelta non solo alimentare, ma anche filosofica e molto personale.

Iniziare ad essere vegani
Come diventare vegani – Liquida.it

Abbandonare per sempre l’uso e il consumo di prodotti derivati o di origine animale è sicuramente una decisione ammirevole, ma anche nettamente più drastica rispetto ad un “semplice” vegetariano.

Se volete però intraprendere questa strada e state cercando di capire come si diventa vegani abbiamo trovato per voi alcuni importanti consigli da seguire. Ma soprattutto anche gli errori da non fare!

Come iniziare ad essere vegani e gli errori da evitare

Se volete fare una prova, magari di qualche giorno o una settimana, di dieta vegana siete liberi di farlo. Dovete evitare non solo la carne, ma anche tutti i derivati come latte, formaggi, uova… ecc. ecc. Capito cosa potete e cosa non potete mangiare fate un primo tentativo e valutate se è la strada giusta per voi oppure no.

Consigli per mangiare vegano
Consigli ed errori da evitare se vuoi diventare vegano – Liquida.it

Se, dopo qualche giorno o una settimana, avete visto che diventare vegani non è così impossibili è tempo di rivolgersi ad un nutrizionista. Già, perché l’alimentazione vegana è molto restrittiva sotto certi punti di vista e, in autonomia, rischiereste di avere una dieta troppo poco varia.

Non solo: anche l’apporto di vitamine e componenti nutritivi deve essere monitorato e seguito accuratamente. Per questo motivo rivolgersi ad un professionista per avere le indicazioni giuste da seguire è il primo step cruciale per diventare vegani.

Superato questo primo scoglio va detto che ci sono anche alcuni errori che si potrebbero commettere per inesperienza. Dovete infatti ricordarvi che, eliminando alcuni alimenti, anche alcune vitamine vengono meno. L’esempio più lampante è quello della B12 che i vegani integrano con delle pastiglie ad hoc o tramite alimenti “fortificati”.

Molto importante è poi il tema delle proteine. Se siete vegani dovete integrarle con i legumi, ma anche con i semi. Una carenza in un primo momento può essere sottovalutata perché un po’ subdola. Ma piano piano vi renderete conto che le vostre energie sono sempre più calanti. Meglio prevenire tutto questo non vi pare?

Diventare vegani è quindi una strada importante, faticosa – in un primo momento – ma anche molto salutare. Sicuramente è un grande gesto d’amore nei confronti del nostro Pianeta e, almeno ridurre, il consumo di carne è qualcosa che potremmo fare tutti noi.

Impostazioni privacy