Come dormi? Questa è la posizione peggiore: perché fa male e come cambiare abitudine

Scopri qual è la posizione peggiore per dormire e, se la adotti tu stesso o conosci qualcuno che lo fa, smetti subito: ecco le conseguenze

Ogni notte si dovrebbero dormire almeno sette o otto ore per permettere al corpo e alla mente di riposarsi adeguatamente.

La peggiore posizione per dormire
Non dormire in questa posizione: è la peggiore (liquida.it)

Il sonno, infatti, non è importante solo per una questione di ricarica delle energie, ma anche perché durante questa fase si attivano tutta una serie di processi anche chimici finalizzati al benessere, tra cui la produzione di melatonina. Fondamentale, per il riposo, è anche la posizione giusta: ognuno ha la sua, ma se tu assumi questa devi smettere subito.

Se c’è chi non riesce ad addormentarsi se non nella propria posizione e nel buio e silenzio assoluti, altri invece riescono a prendere sonno in qualunque situazione e in qualunque posizione. Tra tutte, una delle più adottate è quella fetale, che fa sentire accolti e aiuta subito a rilassarsi. Ce n’è una, però, che è altrettanto diffusa ma non fa bene: ecco di quale si tratta.

Se dormi in questa posizione, abbiamo una brutta notizia: devi cambiare subito

A parlare di questa tanto chiacchierata posizione pericolosa è James Leinhardt che, sui social, si è autoproclamato l’esperto di postura nel sonno. In uno dei suoi più recenti video, ha parlato dell’abitudine molto diffusa di sdraiarsi a pancia in giù per prendere sonno: secondo lui, è davvero la peggiore scelta che uno possa fare tanto che l’ha definita “l’incidente d’auto delle posizioni per dormire“.

La peggiore posizione per dormire
Non dormire in questa posizione: è la peggiore (liquida.it)

A suo dire, infatti, assumendo questa posizione si alza la testa e si contrastano tutte le curve naturali della spina dorsale, rotando il collo in una posizione non naturale e costringendolo a stare ruotato a destra o a sinistra per molte ore. Secondo l’esperto, chi è abituato ad addormentarsi così farebbe bene a eradicare subito questa abitudine se tiene alla salute della sua schiena.

Per farlo, si devono prendere tre cuscini: uno lo si posiziona sotto la testa, per riempire lo spazio che va dalla punta dell’orecchio alla spalla. Il secondo lo si mette tra le ginocchia e le caviglie per stabilizzare l’anca ed il terzo va abbracciato. In questo modo, sdraiandosi su un fianco e usando questi tre cuscini, ci si addormenterà in men che non si dica e si proteggerà la salute della schiena e del collo.

Impostazioni privacy