Cercatore d’oro non crede ai suoi occhi, trova una pepita gigantesca: adesso è un uomo ricco

Recentemente in un’area conosciuta come il “Triangolo d’oro” nello stato australiano di Victoria, un cercatore d’oro ha trovato una pepita così grande che gli permetterà di vivere di rendita.

La pepita di 4,6 chilogrammi trovata dal cercatore d’oro dilettante, contiene 2,6 chilogrammi di metallo prezioso dal valore di 160.000 dollari.

Pepita d'oro incredibile
Pepita d’oro gigantesca ritrovata (Liquida)

Inizialmente, l’uomo aveva sottovalutato il valore del cimelio, stimandolo intorno ai 10.000 dollari, ma un esperto ha valutato la pepita per un valore 10 volte superiore. Tutto questo è successo tra Ballarat, Bendigo e St Arnaud, definiti comunemente il triangolo d’oro.

La scoperta del cercatore d’oro dilettante non si limitava solo alla pepita di 4,6 chilogrammi che ha venduto per 160.000 dollari, ma comprendeva anche l’altra metà della roccia che aveva diviso in due parti durante il recupero e che aveva lasciato a casa.

L’incredibile scoperta fatta in Australia: un cercatore d’oro diventa ricchissimo

Il cercatore d’oro ha venduto la sua pepita fortunata, chiamata “Lucky Strike nugget“, dopo che è stata esposta come un grande ritrovamento. La regione australiana in questione è nota per la sua abbondante presenza di oro, e in passato è stata il luogo del ritrovamento della più grande pepita d’oro mai scoperta.

Questo evento ebbe luogo il 5 febbraio 1869, quando due minatori della Cornovaglia, John Deason e Richard Oats, scoprirono una pepita d’oro che pesava 72 chilogrammi e misurava 61 centimetri. Se fosse stata scoperta oggi, questa pepita avrebbe avuto un valore di circa 2 milioni di dollari.

pepita d'oro ricercatore
Trova pepita d’oro (Liquida)
La grande pepita d’oro scoperta nel 1869 in Victoria, Australia, era chiamata “Welcome Stranger” e pesava 72 chilogrammi con una lunghezza di 61 centimetri. I due minatori che l’hanno scoperta l’hanno portata nella città di Dunolly per essere pesata alla London Chartered Bank.

Purtroppo, quando i due uomini portarono la pepita alla London Chartered Bank per essere pesata, scoprirono che la pepita era troppo grande per la scala disponibile. Di conseguenza, la pepita venne rotta prima che potesse essere fotografata. I due uomini ricevettero circa 10.000 sterline per la pepita, che venne poi fusa in lingotti d’oro. Secondo la BBC News, se una pepita simile venisse scoperta oggi, potrebbe valere circa 2 milioni di sterline.

Il cercatore in questione, definito dilettante da molti esperti, ha fatto un ritrovamento epocale, rientrando tra i pochi cercatori ad aver trovato una pepita d’oro così grande, un ritrovamento che gli permetterà di vivere sicuramente per molto tempo senza troppi pensieri. Una fortuna davvero incredibile. Beh, bisogna sicuramente visitare l’Australia.

Impostazioni privacy