Caffè: la scienza svela l’orario migliore per berlo | Guarda l’orologio e non sbagliare più

La scienza svela l’orario migliore per bere il caffè, bisogna guardare l’orologio e stare molto attenti: ecco quando è meglio berlo!

C’è un orario per bere il caffè in sicurezza? Secondo la scienza sì. Scopriamo quando è meglio bere la bevanda più amata in tutto il mondo per non sbagliare mai più.

quando bere caffè orario migliore
Caffè: la scienza svela l’orario migliore per berlo-Liquida.it

Abitudine mattutina, pausa per ricaricarsi, ma anche strumento di socializzazione, il caffè è senza dubbio la bevanda più consumata in tutto il mondo, e anche la più amata. Il suo odore e il suo sapore non hanno rivali, ma come sappiamo, bere troppo caffè può creare diversi problemi. Ecco allora alcuni suggerimenti sul momento migliore per berlo, ovvero a quale ora è consigliato bere caffè per trarne il massimo del beneficio.

Quando bere il caffè? Svelato l’orario perfetto per consumare la bevanda più amata in tutto il mondo

Tutti, o quasi, amano bere il caffè non appena si svegliano al mattino, ma vi spieghiamo perché dovremmo invece bere il caffè almeno un’ora dopo il nostro risveglio. Consumarlo troppo presto infatti potrebbe interferire con la produzione di un ormone fondamentale per l’organismo di un essere umano.

quando bere caffè orario migliore
Guarda l’orologio e non sbagliare più-Liquida.it

Secondo un’analisi di AstraRicerche, per gli italiani, ovvero per 7 su 10 di loro, il caffè è un piacere della vita e quasi la totalità lo beve abitualmente. Quello che piace non è solo il sapore, o l’odore, ma anche il fatto che ci permette di passare del tempo con gli altri e ci ricarica dando una pausa alla mente e al corpo. Dovremmo giusto cambiare la nostra abitudine mattutina, ecco infatti cosa accade quando lo consumiamo troppo presto.

Bere caffè non fa male, sono numerosi i benefici associati alla bevanda tra cui il miglioramento della memoria, la riduzione delle malattie neurodegenerative, l’effetto energetico si mente e corpo. Insomma può essere un toccasana, ma come spiega a Elle.it Luca Piretta, Nutrizionista e Gastroenterologo dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, dobbiamo cercare di consumare la bevanda almeno un’ora dopo il risveglio.

Il motivo è che al risveglio il corpo produce cortisolo, ovvero l’ormone dello stress che ci prepara al risveglio. Assumendo caffè in quelle ore si rischia di interferire in modo negativo con la produzione di questo ormone che è coinvolto nei processi metabolici di carboidrati, proteine e lipidi.

Quindi bisogna solo cambiare abitudine e consumare il caffè un paio d’ore dopo il risveglio, a stomaco pieno. In questo modo avremo tanti benefici contro i rischi di malattie come il diabete. Il caffè contiene anche polifenoli per cui ha proprietà antiossidanti, migliora l’umore, ha effetti positivi sulle malattie cardiovascolari. Inoltre aumenta la concentrazione e mobilita l’intestino. Insomma, se bevuto al momento giusto, non può che fare bene!

Impostazioni privacy