Caffè con la moka: non sbagliare più, così diventa buono come al bar | Il trucco dei baristi

Senza il caffè non ci alzeremmo mai dal letto, in Italia. Irrinunciabile bevanda aromatica, ecco come prepararla al meglio anche a casa: tutti i trucchi

Sebbene ci sia chi non ama il caffè e non ne beve mai uno, in Italia la maggior parte delle persone adulte ha il problema contrario, cioè deve cercare di moderarsi e non esagerare con la caffeina.

Caffè buono come al bar
Caffè, i trucchi per farlo buono come al bar (liquida.it)

Per quanto aiuti a svegliarsi, infatti, se assunta in dosi massicce può creare agitazione ed insonnia, per cui va limitata a un paio di tazzine al giorno. Se però vuoi che queste due sole tazze di caffè siano perfette, ecco i segreti per farlo buono come quello del bar.

Sulla preparazione del caffè ci sono fondamentalmente due scuole di pensiero. Se c’è chi non rinuncerebbe mai al caffè preparato con l’irrinunciabile e tradizionalissima moka, altri invece adorano quello delle cialde o delle capsule e amano lanciarsi in aromi nuovi e particolari. Ecco però tutti i trucchi dei baristi, per prepararlo buono come il loro.

Caffè buono come al bar? Da oggi è possibile: fallo così

Innanzitutto, se usate la moka dovete periodicamente controllare che tutto sia ben pulito e asciutto: per quanto non si possano usare detersivi per pulirla, è fondamentale evitare che i residui di caffè si accumulino e si incrostino.

Togliete quindi il filtro e fate lo stesso controllo, poi riempite di acqua la caldaia facendo in modo che il livello sia inferiore alla valvola interna: in questo modo, rimane una camera d’aria che consente al vapore di avere pressione per far salire l’acqua.

Caffè buono come al bar
Caffè, i trucchi per farlo buono come al bar (liquida.it)

A questo punto, inserite il filtro e riempitelo con il caffè macinato. Con un dito, battete di lato alla parte bassa della caldaia per fare in modo che il caffè si pareggi nel filtro: se lo amate particolarmente forte, a questo punto potete inserire un altro cucchiaino di caffè. Chiudete bene la caffettiera e mettetela sul fuoco, facendo attenzione che sia lento: mentre esce il caffè, alzate il coperchio. Quando è uscito fino alla metà della cuccuma, togliete la moka dal fuoco: il caffè continuerà a salire grazie alla pressione.

Per quanto riguarda la miscela, cercatene una che abbia una percentuale di arabica tra il 50% e il 70% e di robusta tra l 30% e il 50%: in questo modo, sarà corposo e profumato. Non livellate la polvere di caffè nel filtro e controllate sempre che il bordo del filtro sia ben pulito, prima di procedere.

Impostazioni privacy