Bullismo: attenti ai vostri figli, arrivano sanzioni durissime

Tuo figlio è un bulletto? Prendi immediatamente i giusti provvedimenti, o incorrerai in guai seri. Non esitare, accertati!

Presta molta attenzione ai comportamenti che tuo figlio attua nei confronti dei suoi coetanei, se infatti “gioca a fare il bullo” per te, potrebbero esserci delle sanzioni salatissime. Si tratta di una proposta di legge che sta facendo discutere, alcuni ritengono che possa essere una soluzione al problema altri invece non condividono affatto.

bullismo bambini
Bullismo, ecco cosa si rischia? (Liquida)

Nelle ultime ore non si fa che parlare d’altro, l’attenzione è tutta concentrata sul tema del bullismo. Se sospetti che anche tuo figlio possa mettere in atto questi atteggiamenti, corri ai ripari! Devi tenere sotto controllo la situazione, perché se davvero il tuo bambino dovesse mettere in atto comportamenti disfunzionali, prepotenti e prevaricanti nei riguardi di uno o più amichetti è tuo dovere, comunicargli che il suo modo di fare è tutt’altro che ragionevole.

Il bullismo è un fenomeno che cresce a dismisura. Ma cosa si intende con tale termine? Per bullismo si fa riferimento a quell’insieme di vessazioni verbali o fisiche, attuate con intento persecutorio o sarcastico nei confronti della vittima. L’ agente che prende appunto il nome di bullo, si diverte nel perseguitare il malcapitato.

Fai attenzione a tuo figlio, se è un bullo rischi grosso!

Ma attenzione, come accennato tali comportamenti non si estrinsecano soltanto in una condotta aggressiva di tipo fisico, il bullismo si manifesta infatti anche attraverso il solo linguaggio verbale, per esempio attraverso l’utilizzo di un nomignolo particolarmente offensivo che viene attribuito alla vittima, o ancora slogan o canzoni dedicate al soggetto bersaglio per provocargli imbarazzo o vergogna.

Bullisimo ragazza
Bullismo, il rischio (Liquida)

Questi comportamenti suscitano nella vittima vissuti di ansia, tristezza e frustrazione sino a decretare un drastico calo dell’autostima. Studi recenti hanno inoltre confermato che le vittime di bullismo hanno maggiori probabilità di sviluppare disturbi del sonno, dell’appetito, della concentrazione e della memoria. Si tratta dunque di un fenomeno da non sottovalutare e l’attenzione non deve essere rivolta soltanto alla vittima, in un gran numero di casi a soffrire è anche il bullo.

Si stima infatti che la maggior parte dei bambini e degli adolescenti che perpetra atti di bullismo ai danni degli altri è triste, profondamente demotivata e ansiosa. Fate attenzione dunque, anche  perchè se vostro figlio dovesse essere davvero un bullo rischiereste delle multe salatissime. Si tratta di una proposta di legge avanzata dall’amministrazione di Cento in Provincia di Ferrara.

«L’idea è nata dall’esperienza che stiamo vivendo durante questo anno e mezzo di amministrazione, dove dalle scuole del territorio ci sono pervenute sollecitazioni per affrontare casi di bullismo. Così, insieme alle forze dell’ordine, ci siamo messi a disposizione per poter essere di aiuto, dal momento che c’è difficoltà a intervenire e contrastare un fenomeno comportamentale di questo tipo, che si esercita sotto varie forme»– ha dichiarato il Sindaco Edoardo Accorsi ai microfoni del Corriere. L’idea è quella di multare i genitori i cui figli si rendano protagonisti di atti di bullismo, la sanzione varia da 100 sino a 300 euro.

Impostazioni privacy